Quantcast

15enne stuprata a Jesolo, il post shock del poliziotto Mauro Maistro: “Se l’è cercata”

15enne stuprata a Jesolo da un 25enne senegalese: il post shock del poliziotto e segretario del sindacato indipendente di polizia di Rovigo, Mauro Maistro, ha indignato e sconvolto il popolo della Rete.

Il poliziotto ha scritto sul suo profilo Facebook: “Queste ragazzine pensano di rimediare una canna facendo servizietti veloci agli spacciatori… poi trovano quello che invece vuole il servizio completo e allora piangono perché le stuprano… storia vecchia come il mondo”.

Il post shock di Maistro ha scatenato un vespaio di polemiche e critiche. Sul caso è intervenuta pubblicamente anche la blogger de Il Fatto Quotidiano e opinionista tv Selvaggia Lucarelli sulla sua pagina Facebook: “Si esprime così, sulla sua pagina fb APERTA, su Stefano Cucchi e il film su di lui, sulle ragazzine violentate, sulla Boldrini, sui migranti, sulla guardia costiera, sull’ambasciatrice di Malta definita mignotta da Night e così via. Ora, siccome io di poliziotti ne conosco tanti, so che si vergogneranno di un collega così. Non se lo meritano un collega così”.

La giurata di Ballando con le stelle ha poi continuato: “Nel frattempo però mi domando: ma i suoi colleghi di commissariato la sua pagina fb non l’avevano mai vista? Perché al di là della sua visione del mondo che è deprimente, ci sono frasi diffamatorie e, soprattutto, passa l’idea che se vai a denunciare uno stupro da lui ti riterrà una mitomane o una drogata. Ora sta togliendo tutto, ma direi che è un po’ tardi, a meno che anche a lui qualcuno non abbia rubato l’iPad. Uno straniero, magari”.