Quantcast

3 film che dovresti per forza vedere da solo

I film nascono come una esperienza comune, ed il più delle volte lo sono ancora. Prima dell’avvento della TV e dello streaming, l’unico modo per vivere l’esperienza della visione di un film era trovarsi nello stesso posto con decine di altre persone totalmente estranee. Era lì in quella sala più o meno grande, al buio, che iniziava il film.

Adesso possiamo semplicemente scegliere se vedere un film in compagnia oppure da soli. E spesso è piacevole condividere l’esperienza con altre persone. Accettiamo di buon grado il commento sussurrato all’orecchio, e non ci infastidisce sentire quali sono le reazioni degli altri alle scene più drammatiche, spaventose, toccanti o divertenti. Ma alcune volte no. Ci sono film che non sono fatti per essere visti in compagnia. Ne abbiamo raccolti solo alcuni. Ma questi sono senza dubbio film che dovresti assolutamente vedere da solo.

Annihilation (2018)


Annihilation
è un film di fantascienza diretto da Alex Garland. Non si tratta solo di Sci-Fi (Science Fiction) fine a sé stessa, ma di molto altro. E’ un film ricco di textures visuali e tematiche, ma anche una riflessione sul trauma e sulla colpa. Una esplorazione di ciò che significa essere un individuo ed al contempo uno sguardo a ciò che accade quando raggiungiamo la trasformazione che così disperatamente abbiamo inseguito. Annihilation è un film che ti supplica non solo di guardare attentamente, ma anche di restare in silenzio per un po’, fino a che non iniziano a scorrere i titoli di coda.

Her


Her
è un film che narra la storia di un uomo solo, (Joaquin Phoenix) che acquista un sofisticato sistema operativo, la cui voce è quella dell’attrice Scarlett Johansson, e se ne innamora. Piuttosto stupido no? In pratica si innamora di qualcosa che all’apparenza non è molto diverso da uno smartphone. Eppure questo film offre infiniti spunti di riflessione. Per alcuni è una commedia che ridicolizza il rapporto che abbiamo con la tecnologia, mentre per altri rappresenta uno studio realistico di quello che diventerà, o in parte è già diventato per noi la tecnologia. Forse però Her è anche di più, ma di sicuro è un film da vedere da soli. E aggiungerei, assolutamente NON doppiato. Soprattutto non doppiato in italiano. Se non trovate la versione in lingua originale, piuttosto non guardatelo.

Lost in Translation


In Lost in Translation (titolo italiano “l’amore tradotto” ) troviamo una delle migliori interpretazioni di Bill Murray, ed un lavoro eccezionale di Scarlett Johansson (in questo film nella sua versione acqua e sapone). Ma Lost in Translation è anche il film che ha consegnato a Sofia Coppola la terza nomination nella storia degli Oscar che sia mai stata offerta ad una donna per la miglior regia. Ok, ora sappiamo che è un bel film, direte voi, ma perché vederlo da soli? Non perché ci sia il rischio di perdere il filo della trama, che è tutto meno che intricato, ma per il motivo opposto. Vedere Lost in Translation senza immergervisi completamente, senza annullare qualsiasi tipo di distrazione esterna, significa perderselo. Questo film va visto senza fretta, assaporandolo un pezzettino per volta, in silenzio.