Quantcast

A Quiet Place – Un posto tranquillo, il film che trasforma il silenzio in horror

Mancano solo tre giorni all’uscita di A Quiet Place – Un posto tranquillo, la pellicola firmata John Krasinski che promette di rivoluzionare il concetto di silenzio.

A Quiet Place – Un posto tranquillo, il film che trasforma il silenzio in horror- foto metro.us

Il film horror parte da un assunto semplice quanto geniale: la sopravvivenza dipende dalla capacità di fare silenzio. Una situazione al cardiopalmo che il regista gestisce in maniera magistrale.

L’opera di Krasinski, interpretata da lui stesso ed Emily Blunt, risulta decisamente controcorrente rispetto all’attuale tendenza del cinema horror di usare gli effetti sonori e le musiche come ingredienti fondamentali per costruire il terrore in sala.

A Quiet Place cattura lo spettatore dalla prima all’ultima scena senza mai annoiarlo con troppe spiegazioni e tante parole.

La pellicola ambientata in un futuro post invasione aliena ormai quasi privo di umani pone al centro la famiglia composta da Lee, Evelyn e i due figli, una famiglia sopravvissuta allo sterminio costretta a vivere silenzio più assoluto.

Tutta la storia si sviluppa nella consapevolezza che ogni rumore o parola può far apparire dal nulla dei mostri ciechi e sensibili solo al suono che attaccano ogni volta che avvertono un rumore.

La tensione cresce ancora di più quando Evelyn si trova a partorire in una cadente casa-rifugio!

Non resta che aspettare il 5 aprile e scoprire la regia pulita e attentissima all’intimità degli ambienti del film A Quiet Place.