Quantcast

Alberto Matano e Riccardo Mannino si sono sposati: unione civile a Labico

Alberto Matano e Riccardo Mannino si sono sposati. L’unione civile del famoso giornalista e conduttore con l’avvocato della Cassazione si è celebrata all’Antonello Colonna Resort & Spa a Labico, alle porte di Roma. Celebrante d’eccezione Mara Venier, la conduttrice più amata d’Italia, amica quasi sorella di Alberto Matano.

Alberto Matano e Riccardo Mannino con Mara Venier – Foto: Instagram

Andrea Sannino ha cantato “Abbracciame”, che un po’ la loro canzone, alla festa di nozze gay. La conduttrice tv di Domenica In ha dichiarato al Corriere della Sera: «Sì è stato davvero un matrimonio d’amore puro, circondato da tanta amicizia. Io non ho dormito tre notti, mi sono letta e studiata i grandi poeti, tra cui Alda Merini. Mi ero preparata tanti discorsi belli, ma non ho detto nulla di tutto quel che mi ero studiata. Ho preferito raccontare a tutti ”perché siamo qua”».

La festa è stata allegra e si contavano circa 200 ospiti. Ovviamente le famiglie degli sposi, gli amici e anche tanti personaggi del mondo dello spettacolo e del giornalismo: Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, l’attore Claudio Santamaria che ha intonato «Roma nun fa la stupida stasera» con la moglie Francesca Barra («già piango», ha scritto lei sui social commentando un post con la notizia delle nozze dei due, a poche ore dalla cerimonia) e diverse colleghe del tg della Rai. E poi ancora il senatore Casini, Eleonora Daniele con il marito Giulio Tassoni; Raoul Bova e la moglie Rocio Munoz Morales, Nunzia De Girolamo, Fabio Canino (giudice di Ballando con le stelle).

Un momento privato sì, ma che ha anche una forte eco mediatica. Mara ha detto: «Ha una grande risonanza mediatica, un messaggio culturale ben preciso e io sono felice di aver fatto il possibile perché questo matrimonio avvenisse».

Le sue nozze erano state annunciate dallo stesso Matano al Corriere della Sera diversi mesi fa: «Nel corso della mia vita non ho avuto confini nella mia affettività. E l’ultimo Sanremo ci ha dato una lezione: non ci sono categorie dove esiste amore. Se con il mio compagno decideremo di sposarci, allora lo annunceremo e condivideremo la nostra gioia con tutti. Vorremmo sposarci in futuro senza far passare troppo tempo. Forse è tardi però per diventare genitori, si è fatta ‘una certa’ per i figli».