Quantcast

Alessandro Bergonzoni arriva al cinema con Urge

Era nato come uno spettacolo teatrale, ma ora Urge di Alessandro Bergonzoni arriva sul grande schermo, a partire dal 3 marzo per tutto il mese, distribuito da EXIT Med!a in una cinquantina di sale.

Cinema: Urge di Alessandro Bergonzoni

Urge è stato registrato a Bologna nel 2013, e Bergonzoni ne è il protagonista assoluto. L’opera teatrale è stata adattata per il cinema dal regista Riccardo Rodolfi.

Bergonzoni stesso ha parlato della sua opera: “Urge non è un film, è il teatro al cinema, sei insieme ad altre persone e lo subisci, questa è la somiglianza con il teatro. Al cinema però c’è una lente di gradimento, facce, movimenti, espressioni che perdi al teatro”.
Bergonzoni parla anche del cinema: “A me il cinema piace, vedo anche tre film a settimana, mi sono piaciuti, per esempio: Il labirinto del silenzio, Remember e alcuni film italiani, come Fuocoammare. Ma ci sono anche altre cose che mi allontanano dal grande schermo come per esempio la sua ripetitività. Le scene d’amore, le introspezioni psicologiche, i personaggi volgari, cattivi”.
Nemico assoluto è però considerata la televisione, definita dall’attore “un virus letale, quello dell’autoconsacrazione, un eccesso totale di poteri, troppo per forza e comunque”.