Quantcast

Alessandro Cecchi Paone ed Emilio Fede ai ferri corti

Alessandro Cecchi Paone è il nuovo conduttore del TG4 della sera da ieri. Lo storico direttore del TG4 Emilio Fede, che è stato licenziato da Mediaset senza troppi complimenti, non l’ha presa bene. Dopo aver attaccato Bruno Vespa, Emilio Fede si è scagliato contro l’ex conduttore de La macchina del tempo e professore universitario: “Da quando sono andato via gli ascolti sono calati e così hanno chiamato Cecchi Paone, siamo passati dal davanti al didietro, ammesso che ci sia un pisello…”. E riferendosi alla omosessualità di Alessandro Cecchi Paone si è detto preoccupato “per il pubblico delle famiglie, le mie vecchiette, le persone anziane. Quelli che credono alla famiglia tradizionale e non sanno cos’è l’ utero in affitto e cose del genere”.

Alessandro Cecchi Paone - Foto: Facebook
Alessandro Cecchi Paone – Foto: Facebook

In un’intervista rilasciata al quotidiano Libero, Alessandro Cecchi Paone ha replicato con classe alle retrograde e ridicole accuse dell’ex direttore del Tg4: Emilio Fede non sa che le famiglie italiane sono migliori di lui e che nonostante lui sono rimaste per bene. Il resto delle sue parole si commentano da sole. Lo scriva pure”.

La proposta di condurre il TG4 serale è giunta al giornalista e divulgatore scientifico proprio dal figlio di Silvio Berlusconi. “Ero felice e tranquillo – ha detto il neo conduttore del TG4 -, ero su tutte le tv, anche due volte al giorno, tutti mi chiamavano per fare l’ opinionista: sono l’ unico commentatore moderno e proiettato verso il futuro. Pensavo di andare avanti così. Poi mi è arrivata la proposta. Pier Silvio Berlusconi vuole rilanciare il Tg4 come testata di spicco e ha pensato a me come anchorman. Io nasco come telegiornalista, con questa svolta si compattano 40 anni di esperienze professionali”.

Come sarà il suo nuovo telegiornale? “Farò un tg rispettoso di tutte le opinioni – ha sottolineato Alessandro Cecchi Paone a Libero -, della durata record di un’ ora, raddoppiato rispetto a prima: non era mai successo. Per ogni notizia, fornirò le mie spiegazioni, sarà un continuo colloquio con il pubblico. L’idea è di abbinare il tg al suo anchorman. Il Tg4 sarà Cecchi Paone. Ma non sarò così mitraglia. Informerò e presenterò una lettura dei fatti. Sarà una Macchina del tempo dell’ informazione: tutti ricordano quel programma. Sarò vicedirettore dell’ edizione alle dipendenze di Mario Giordano, con cui ho grande affinità nella passione e creatività. Vogliamo coccolare il pubblico classico che segue il Tg4 ma anche allargare il target”. Per poi aggiungere: “Secondo analisi di marketing, le posso garantire che sono ritenuto affidabile e credibile”.

Auguri ad Alessandro Cecchi Paone per questa nuova, entusiasmante e avvincente sfida professionale!