Quantcast

Alessandro Dell’Acqua oltre stereotipi per Elena Mirò: capsule va oltre l’inclusività

Alessandro Dell’Acqua oltre gli stereotipi per Elena Mirò. Capsule va oltre l’inclusività, senza cadere nel cliché curvy. La capsule collection disegnata da Alessandro Dell’Acqua per Elena Miro? è stata presentata a Milano con un fashion film interpretato dalla supermodel e attrice olandese Lara Stone, protagonista anche della campagna firmata Mert & Marcus.

“Ho lavorato – racconta lo stilista – rispettando un concetto che va oltre quello dell’inclusivita?. Realizzare una collezione di moda che preveda un’ampia estensione di taglie potrebbe sfociare in un manierismo che non ha un vero significato di inclusione ma semplicemente dare una motivazione commerciale al politicamente corretto. Invece, ho voluto andare oltre e ho pensato di costruire abiti desiderabili senza lasciarmi condizionare dalle regole legate alle taglie”.

“In pratica, mi sono applicato – spiega – a trasformare tecnologicamente i tessuti per aumentarne il comfort, anche quando sono pesanti come il tweed, e ho allontanato qualsiasi soluzione facile che potesse dare la sensazione di avvolgere le donne in una forma a sacco. Ho accettato questa sfida perche? sono convinto che si possa lavorare su questo tema senza cadere nel cliche? della moda curvy”.

Tra le proposte, abiti e gonne in pizzo e organza con pannelli alternati che creano un effetto architettonico; giacche, gonne e cappotti in tweed grigio spinato; abiti sottoveste in maglia e maxi cardigan a coste; cappotti in double abbinati a gonne a matita. A sottolineare la silhouette, cinture strette in vita, a dare slancio alla figura pump a punta.