Quantcast

Alice parla di Franco Battiato: “Rispettate la privacy di chi si sta curando”

Alice ha parlato dello stato di salute del grande e geniale cantautore italiano Franco Battiato in un post condiviso sul suo profilo Facebook in cui ha attaccato sia il collega Roberto Ferri, che aveva dedicato anche una poesia social “all’amico che fu e che non mi riconosce più” scatenando l’ira della famiglia Battiato e una serie di illazioni sulla malattia del Maestro della musica italiana, sia i media.

La 63enne cantautrice Carla Bissi, in arte Alice, ha preso le distanze da chi si improvvisa neurologo o amico e ha bacchettato gli organi di stampa che non fanno verifiche prima di dare le notizie e rivendica con forza il diritto alla privacy e al riserbo del cantautore che si sta dedicando alla guarigione.

“Il caso ha voluto che apprendessi di quanto è stato recentemente pubblicato in rete su Battiato – ha scritto Alice su Facebook – proprio poco dopo una piacevole e divertita telefonata con Franco stesso. Così ora ho scoperto che c’è qualcuno che si improvvisa ‘neurologo’ e persino ‘amico’, pur non essendolo affatto”, in riferimento al post, poi rimosso dal cantautore Roberto Ferri, che, rivolgendosi a Battiato come “l’amico che fu e che non mi riconosce più”.

“Quanto alle testate che hanno ripreso e amplificato tale elegia – ha proseguito Alice -, forse non hanno avuto il tempo, i mezzi o la voglia di fare prima una piccola verifica. E, in ogni caso, non sarebbe male, dato che la parola ‘privacy’ si è ormai svuotata di qualsiasi valore reale, provare a riesumare il caro vecchio buon senso al fine di lasciare nel riserbo di cui ha bisogno chi sceglie di dedicarsi alla guarigione delle conseguenze di così tanti e sfortunati incidenti“.