Quantcast

Anastasio replica alle polemiche: “Metto i like alle pagine di Salvini e Trump per tenermi informato”

Anastasio ha trionfato senza problemi alla dodicesima edizione del talent show di Sky Uno, X Factor, ed è molto entusiasta anche perché il suo singolo La fine del mondo è stato premiato come disco d’oro durante la finalissima ed è stato definito “la canzone dell’edizione” dai giudici Lodo Guenzi e Manuel Agnelli. Ma a tenere banco sul web sono le sue dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa alcune ore prima della finale di X Factor 12.

Anastasio – Foto: Facebook

Il 21enne rapper campano era finito al centro delle polemiche e degli attacchi social nelle ultime settimane per aver messo dei like alle pagine social del chiacchieratissimo presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump, del partito di estrema destra Casapound, del discusso ministro della Famiglia del Governo italiano Lorenzo Fontana e del vice premier italiano nonché leader della Lega Matteo Salvini. Ma anche like a meme pro-Trump e condivisioni di video pro-Putin e alcuni link relativi al caso della nave Diciotti.

Il vincitore di X Factor 12 ha fatto chiarezza in conferenza stampa: “Hanno fatto il classico gioco del titolone sulla base del non so cosa… perché c’erano degli screenshot del mio profilo. Cose che dicevo, sono un libero pensatore, penso fossero posizioni per nulla additabili di fascismo… questo termine, ragazzi… (…) Non è che io sono comunista o fascista, ancora a parlare di questo stiamo? Non so in base a cosa abbiano scritto questo. In base ai like che ho messo alle pagine? Io mi tengo informato, metto Like cos’ vedo cosa dicono. Non so come commentarle… Oggi c’è un caos politico completo…”.

Ha poi spiegato il passaggio nel brano “Un adolescente” in cui dice “Nel cesso ho disegnato un’altra svastica”. Anastasio ha precisato che “il presidente dell’America, una persona molto influente, è meglio sapere cosa dice. Nelle ultime elezioni ho visto questo afflato della destra e mi sembrava interessante seguire perché c’è stata questa botta. Poi, se vi interessa, ho fatto scheda bianca alle scorse elezioni. Per quanto riguarda “Un adolescente” parla di una goliardata, parlo di un ragazzino che non sa cosa sta facendo, che è proibito, mica che è nazista. Parla del proibito…”.

Ma le polemiche sul web non si placano…