Quantcast

Andrea Damante di Uomini e Donne ama ancora Giulia De Lellis

Andrea Damante di Uomini e Donne ama ancora Giulia De Lellis. L’ex tronista del trono classico e deejay ha confessato al settimanale di gossip Chi di aver sempre pensato di mettere su famiglia con la social influencer e stilista.

Giulia De Lellis e Andrea Damante – Foto: Facebook

“Provo dolore per la fine di questa storia – ha detto l’ex compagno di Giulia De Lellis – Io amo ancora Giulia e lei lo sa. Sto lottando con la parola responsabilità. Ieri ero meno adulto rispetto a questi sentimenti, oggi no. Ho commesso degli errori, idem lei. Non voglio che resti il rancore. Due persone possono chiudere una storia, ma so che noi due rimarremo speciali per sempre l’uno per l’altra”.

L’ex tronista del trono classico ed ex concorrente del Grande Fratello Vip 1 ha poi aggiunto: “Abbiamo vissuto due anni dentro a una bolla, non siamo mai stati soli. Abbiamo avuto troppa gente addosso, pronta a dirci che cosa fare, dove andare… Dopo Uomini e Donne c’è stato il mio Gf Vip, poi il suo, in mezzo tanto lavoro, e forse la nostra storia non ce la siamo mai goduta realmente. Siamo giovani e un mio grande errore è stato quello di non saper gestire la situazione. Soprattutto di non saper fermare un forte momento di crisi che abbiamo avuto. È partita un’onda fortissima che ci ha separato. E siamo esplosi”.

Lei non lo segue più sui social e lui è abbastanza adirato: “Quando su Instagram mi appare una sua immagine in sequenza, o magari sono io stesso a cercarla, mi fa male. Lei non mi segue più sui social: la trovo una bambinata. Io non smetterei mai di leggere la sua vita attraverso il web, abbiamo condiviso tanto. Magari è solo un momento di rabbia”.

Intanto il manager delle celebrities Christian Di Maggio ha dichiarato durante un’intervista rilasciata a noi di iGossip.it: “Sono semplicemente obiettivo, è un dato di fatto che Giulia abbia avuto dei valori, dentro e fuori la casa del GF, che nel mondo odierno tendono a svanire. È molto, molto carina, ma ci vuole altro oltre questo per cuocermi, quindi mi limito ad esporre un mio pensiero mantenendo la mia posizione: Ci vorrebbero più De Lellis al mondo…”.