Quantcast

Anna Tatangelo parla della sua storia d’amore con Livio Cori

Anna Tatangelo parla della sua storia d’amore con Livio Cori. I due artisti non si nascondono più e sono innamoratissimi. La loro storia d’amore procede a gonfie vele per la gioia dei fan della coppia vip della musica italiana. La loro relazione era diventato un vero e proprio “segreto di Pulcinella”, di cui si parlava dallo scorso marzo, e che il settimanale di gossip Chi aveva annunciato in pompa magna soltanto il mese scorso. A presentarli, secondo il giornalista Santo Pirrotta, sarebbe stato proprio l’ex compagno di Anna, il famoso cantautore campano Gigi D’Alessio.

Anna Tatangelo e Livio Cori – Foto: Instagram

Ora Gigi D’Alessio è in love con la giovanissima Denise Esposito e molto presto diventerà di nuovo padre. La conduttrice di Scene da un Matrimonio (in onda dal prossimo autunno su Canale 5) ha raccontato al magazine Intimità quanto è stata dura chiudere una relazione durata 15 anni.

La bellissima mamma vip ha dichiarato: “È ovvio che non solo ho dovuto affrontare una separazione e un trasloco, ma mi sono dovuta ricostruire. Per fortuna quando riesci a stare bene con te stessa, poi puoi affrontare il mondo. Fino a poco fa mi mancava un po’ di serenità, ho dovuto sempre sudare più degli altri per dimostrare il mio valore artistico perché il privato veniva messo sempre in primo piano. Oggi la situazione è diversa ma quindici anni fa era tosta, venivo sempre giudicata”.

La famosa e bellissima cantante e neo conduttrice tv Anna Tatangelo ha spiegato che con la maturità di adesso ci pensa molte volte prima di buttarsi in una nuova storia. Ecco le sue parole sulla sua liaison con Livio Cori: “Adesso sto bene. […] L’amore è il motore di tutto, nel bene e nel male. Oggi come oggi, prima di buttarmi a capofitto in un rapporto ci penserei mille volte o comunque lo farei in modo diverso. Bisogna crederci, ma bisogna anche mettere al centro se stessi, senza annullarsi. Altrimenti se poi, per caso, ti ritrovi da sola non sai che pesci prendere”.