Quantcast

Anna Tatangelo testimonial LILT, la cantante respinge le accuse

Anna Tatangelo è stata scelta come testimonial della nuova campagna della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), ma la locandina hot che ritrae la compagna del cantautore campano Gigi D’Alessio in posa sensuale mentre stringe il seno fra le braccia ha scatenato una valanga di attacchi, polemiche e critiche. Tra le più pungenti si sottolinea la critica tagliente della la giornalista del Fatto Quotidiano Selvaggia Lucarelli. A prendere le sue parti sono stati diversi personaggi famosi, da Belen Rodriguez a Gabriele Parpiglia. Ora la cantante di Libera ha deciso di smorzare i toni e respingere le accuse in una lunga intervista rilasciata al settimanale di gossip Chi.

Anna Tatangelo - Foto: Facebook
Anna Tatangelo – Foto: Facebook

La fidanzata di Gigi D’Alessio, Anna Tatangelo, si è detta orgogliosa di aver posato senza veli nella campagna contro i tumori al seno e ha respinto gli attacchi personali e gratuiti ricevuti per questo suo impegno benefico.

“Credo che chi mi vuole bene e si fida di me abbia colto perfettamente il messaggio della campagna – ha detto Anna Tatangelo – È notizia di oggi che, da quando è partita la campagna, c’è stato un incremento importantissimo nella richiesta di visite al seno rispetto agli anni precedenti. Basterebbe già questo per dire che l’obiettivo è stato raggiunto. Ma voglio dire anche a chi non mi ama o non ha ancora colto il senso dell’immagine di andare oltre e seguire il consiglio della Lilt: fate i controlli al seno. Lasciate da parte antipatia, ironia, rancore. Sono una donna come tutte – ha proseguito la giovane mamma vip -, con le sue insicurezze e con i suoi vezzi, ma ho valori forti, non ho mai fatto male a nessuno e se posso essere utile agli altri lo faccio volentieri. Dimostriamo di essere unite per una buona causa, combattiamo una malattia che minaccia il simbolo della nostra femminilità”.

La bellissima cantante italiana ha poi fatto un’osservazione molto significativa: “Se gli attacchi che ho ricevuto in questi giorni come testimonial del mese della prevenzione del tumore al seno promosso dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori sono serviti ad accendere i riflettori su questa iniziativa ben vengano, se invece sono stati fatti solo per colpire me non sono serviti a niente e hanno rischiato di oscurare un messaggio importante per la vita e la salute delle donne”.

Ha espresso tutta la sua solidarietà e la sua comprensione alle donne malate di tumore e ha chiesto loro scusa se si sono sentite offese. Anna Tatangelo ha dimostrato ancora una volta di essere una grande donna!