Quantcast

Annalisa Minetti replica agli hater: “Non sanno amare, li perdono”

Annalisa Minetti è stata pesantemente insultata, offesa e denigrata sui social dagli hater per via della sua cecità. La mamma vip di Elena,  avuta dal marito Michele Panzarin (la sua secondogenita dopo Fabio, 10 anni, nato dal precedente matrimonio con Gennaro Esposito) è stata presa di mira da alcuni hater poiché ha pubblicato una foto che la ritrae sorridente con la figlia in braccio. La cantante ed ex concorrente di Miss Italia, che ha perso la vista all’età di 18 anni a causa di una malattia, è stata sommersa di attacchi, insulti e commenti vergognosi e violenti.

Annalisa Minetti sorridente con la figlia – Foto: Instagram

«Certo, cieca… non avrei messo al mondo un secondo figlio», ha scritto un utente. «E certo non vorrei far cose oltre la normalità solo per apparire normale. È una persona piena di sé». «Io non avrei mai messo al mondo dei figli che non potrei mai vedere, mi sembra che si è sposata addirittura due volte, fa mille attività, corre, canta, credo che avrà una stregua di persone che l’aiutano… sai, non mi va di giudicare, forse è un modo per non impazzire e non pensare, ha replicato un altro.

La mamma vip di Elena è stata difesa a spada tratta dai suoi fan e da tantissimi personaggi famosi. Durante l’ultima puntata di Domenica Live, la cantante ha mostrato in esclusiva a Barbara D’Urso le immagini del battesimo della piccola Elena.

A chi nei giorni scorsi l’ha attaccata sostenendo che una non vedente non deve mettere al mondo i figli ha risposto: «Mi hai talmente difeso bene tu che ho altro poco da dire. Nel senso che gli stiamo dando anche fin troppa importanza… è una fetta del mondo che secondo me va perdonata e va in loro alimentato l’amore. Non sanno ancora amare, si distraggono troppo spesso. Il cuore va allenato e loro non lo fanno».

La figlia di Annalisa ha fatto una pernacchia e Barbara ne ha approfittato per sottolineare: «Anche la piccola Elena ha voluto replicare, e questa pernacchia è la risposta più giusta».