Quantcast

Anticipazioni Il Segreto, trama puntata 23 maggio 2021

Le anticipazioni su Il Segreto ci rivelano che la puntata del 23 maggio sarà imperdibile. Perché? Rosa fa in modo di incolpare Adolfo della morte di Ramón. E non solo. Ecco cosa accadrà a Puente Viejo:

Rosa Il Segreto- foto antena3.com

Jean Pierre continua a mettere Tomas e Adolfo l’uno contro l’altro e non perde occasione per manipolare anche Isabel, millantando un futuro per loro due e Adolfo a Parigi.

Antoñita si presenta ai provini della troupe cinematografica, ma va incontro a una forte delusione.

Alicia è convinta che don Filiberto sia un membro de Gli Arcangeli e lo fa arrestare. Il capitano Huertas lo sottopone a un interrogatorio che non porta a nulla, ma decide di tenerlo in stato di fermo per una notte.

Tomás litiga con Isabel e decide di lasciare La Habana. Il marchesino prende una casa in affitto nella piazza centrale e torna a indagare sulla scomparsa di Maqueda.

Antoñita spiega a Marcela e Onesimo quanto accaduto al provino e il Miranar decide di affrontare il regista.

Dolores intuisce che Antoñita ha conquistato il cuore del nipote, ma il ragazzo nega ogni coinvolgimento. Dopo averlo ascoltato di nascosto, però, la cameriera scappa via in lacrime.

Onesimo si accorge della presenza di Antoñita e la raggiunge. Il Miranar la bacia e le chiede di sposarlo in modo romantico.

Carolina si confida con Pablo e si dice esterrefatta dalla freddezza con cui sua madre abbia ucciso Ramón e sia andata avanti con la sua vita.

Ignacio non riesce a capire come Begoña riesca a far finta di niente e a evitare di parlare di quanto accaduto.

Marta sta meglio e chiede notizie di Ramón, ma Begoña le dice senza mezzi termini di averlo ucciso. La ragazza è sconvolta.

Carolina raggiungere Marta e prova a consolarla. La piccola di casa Solozábal le chiede di riprendersi per aiutarla con le sue nozze.

Adolfo passa a trovare Marta e si dice stanco di nascondere i sentimenti che prova per lei.

Rosa sopraggiunge in camera di Marta e la minaccia: la pagherà cara se prova ad avvicinarsi ad Adolfo.

Begoña risponde con ritrosia alle domande di Manuela e si accorge che la governante è diventata più assertiva del solito.

Don Filiberto viene liberato il mattino seguente e Alicia sembra distrutta dalla notizia. A quel punto Mauricio la invita a scegliere meglio le sue battaglie.

Jean Pierre continua a manipolare Adolfo dicendogli di non fidarsi del fratello, d’altronde sembra proprio come suo padre Simon Castro.

Jesús torna a casa stremato ed Encarnación lo invita a lasciare un lavoro che non lo valorizza affatto.

Don Filiberto porta a termine la missione per conto de Gli Arcangeli, ma ciò mette in pericolo la vita di Pablo. Per fortuna il dottor Clemente comunica che il ragazzo è fuori pericolo.

Tomás informa Isabel dell’attacco all’azienda di Ignacio e punta il dito contro la setta de Gli Arcangeli. Dal canto suo, però, la marchesa dice di non saperne niente perché tutto è nelle mani di Francisca.

Rosa decide di vendicarsi di Adolfo e Marta e nasconde il punteruolo con cui Begoña ha ucciso Ramón nella giacca del marito. Subito dopo chiama la polizia.

Il capitano Huertas arriva a La Casona per riferire del ritrovamento del corpo di Ramón e di aver ricevuto  una denuncia contro Adolfo. Begoña intuisce l’intervento di Rosa.

Marta corre per avvertire Adolfo mentre il capitano Huertas trova il punteruolo nella giacca del marchesino.

Begoña parla a cuore aperto con Rosa e viene a conoscenza della gelosia della ragazza nei confronti della sorella. In questa occasione scopre anche che Rosa non è incinta.

Emilia ha un malore, ma non vuole ricoverarsi. Tuttavia sente di dover essere sincera e rivela a Marcela la verità: soffre di una malattia terminale.

Tomás tende una trappola a Jean Pierre.

Begoña e Ignacio capiscono che Rosa soffre di una malattia mentale e pianificano di far ricoverare la loro secondogenita in un ospedale psichiatrico.

Jesús e Ignacio riescono a parlare e mettono da parte tutti i dissapori. I due si riconciliano.