Quantcast

Anticipazioni Il Segreto, trama puntata finale 28 maggio 2021

Le anticipazioni su Il Segreto ci raccontano che la puntata del 28 maggio concluderà le storyline della soap spagnola. Come? Scopriamolo insieme!

Rosa e Carolina Il Segreto- foto puenteviejo.mizonatv.com

Tomás informa Isabel dell’attentato alla fabbrica di Ignacio e punta il dito contro la setta de Gli Arcangeli.

Isabel giura a Tomás di non essere coinvolta nell’attentato, ma il marchesino non molla e le chiede di farle il nome del leader. La donna pronuncia il nome di Francisca Montenegro.

Rosa ripensa ai particolari dell’omicidio di Ramón e progetta di vendicarsi del marito. Così nasconde l’arma del delitto nella giacca del de Los Visos e chiama la polizia.

Il capitano Huertas arriva a La Casona per comunicare il ritrovamento del corpo di Ramón e perquisire l’abitazione.

Begoña capisce che è stata Rosa a fare la soffiata e informa Ignacio. I due capiscono che la ragazza ha un problema mentale.

Marta corre a La Habana per avvisare Adolfo proprio mentre il capitano Huertas trova il punteruolo nella giacca del marchesino.

Begoña invita Rosa a parlare con lei a cuore aperto e la ragazza confessa di essere gelosa di Marta e del sentimento che Adolfo prova per lei. Inoltre non è incinta.

Begoña rivela quanto scoperto a Ignacio e i due decidono di ricoverarla presso un sanatorio in Austria.

Ignacio chiede a Begoña di confessare l’omicidio di Ramón, ma la donna non sembra intenzionata a scagionare Adolfo.

Il capitano Huertas decide di arrestare Adolfo, ma Ignacio lo ferma per confessargli la verità. Tuttavia non se la sente di rischiare una condanna a morte per la moglie.

Onésimo e Antoñita si sposano, ma i due accettano il consiglio di Doleres e non consumano il matrimonio. Aspetteranno che a Puente Viejo torni la serenità.

Emilia confessa a Marcela di soffrire di una malattia terminale ed è per questo che non è ancora andata via.

Tomás passa all’azione e tende una trappola a Jean Pierre: il marchesino gli dice di aver paura che il cadavere ritrovato nei boschi sia in realtà Maqueda.

Jean Pierre è turbato dalle parole di Tomás e raggiunge il luogo in cui ha seppellito Maqueda, ma non è solo. Ad un tratto gli si avvicina il de Los Visos.

Jean Pierre minaccia Tomás, dicendogli che lo ucciderà così come ha fatto con Simon Castro e come farà con Isabel. Quello che il francese non sa è che il capitano Huertas, Adolfo e Isabel lo stanno ascoltando.

Emilia racconta a Marcela di aver deciso di allontanarsi da Alfonso e la famiglia per non farli soffrire. Dopodiché le chiede di mantenere il segreto con Matías.

Ignacio consiglia ad Adolfo di lasciare la città prima di essere catturato dalla Guardia Civile e il marchesino si prepara alla fuga. Prima, però, si riappacifica con Isabel e Tomás.

Matías torna a casa e si sfoga con Marcela riguardo il comportamento della madre. A quel punto la locandiera prova a cambiare argomento, ma il Castaneda intuisce che qualcosa non va.

Marcela non riesce a mantenere il segreto e rivela la verità a Matías. Il ragazzo corre da Emilia e la rimprovera per non avergli detto nulla.

Begoña e Ignacio informano Carolina e Marta che Rosa verrà ricoverata in manicomio.

Il capitano Huertas rivela a Ignacio l’unico passaggio non sorvegliato dai suoi uomini in modo da consentire la fuga di Adolfo.

Adolfo rischia tutto per salutare Marta, ma la ragazza non ce la fa a dirgli addio e decide di scappare con lui.

Rosa raggiunge la famiglia armata di coltello e minaccia di uccidere Carolina. La ragazza è un fiume in piena e, quando scopre che Marta e Adolfo intendono fuggire, promette loro che li troverà e li ucciderà.

Begoña riesce a convincere Rosa a liberare la sorella e le assicura che avrà tempo per pensare in clinica. In quel momento, però, Ignacio le fa sapere che anche lei verrà ricoverata.

Francisca teme che don Filiberto possa consegnarla alla giustizia e ordina a Lázaro di appiccare il fuoco in Chiesa in modo da sfruttare la calca per uccidere il parroco.

Ignacio riesce a fermare la folla in delirio e fa leva sulla coscienza dei concittadini per evitare la morte di don Filiberto.

Lázaro comunica a Francisca quanto accaduto in Chiesa.

Onesimo si trasferisce a La Habana e inizia ad atteggiarsi a padrone di casa. Isabel lo rimprovera.

Antoñita convince Onesimo a trovare lavoro come contabile in miniera.

Isabel si scusa con Ignacio per averlo creduto responsabile della morte del marito e della fuga dell’amante. Il Solozábal accetta le sue scuse e le chiede tempo per riprendersi da quanto accaduto in famiglia.

Don Filiberto è fuori controllo e decide di mettere in atto il piano per distruggere l’intera città.

Francisca e Raimundo restano coinvolti nell’esplosione e il Castaneda muore qualche minuto prima della matrona.

Anni dopo, una coppia arriva alla locanda per prendere una stanza e visitare Puente Viejo.