Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dal 21 al 27 dicembre 2020

Le anticipazioni riguardanti Il Segreto ci raccontano che le puntate dal 21 al 27 dicembre saranno imperdibili. Ecco quello che vedremo in questa settimana:

Alicia Il Segreto- foto pinterest.it

Maqueda racconta a Tomás di essere stato picchiato da alcuni uomini quando hanno scoperto che la miniera non era in vendita.

Antoñita avvisa i fratelli de Los Visos dell’attentato a La Puebla e Tomás esce per trovare Don Filiberto.

Encarnación scopre che Alicia è dispersa e cade preda della disperazione.

Don Filiberto incontra i membri de Gli Arcangeli e punta il dito contro i loro metodi, ma gli adepti lo convincono della bontà delle loro azioni.

Tomás aspetta con trepidazione il ritrovamento di Alicia, ma Adolfo e Rosa lo convincono a tornare a casa.

Encarnación riceve la visita di Jesús che, grazie a un permesso speciale, è tornato a casa per attendere notizie di Alicia.

Il capitano Huertas annuncia a Encarnación e Jesús che Alicia sta bene e i due si mostrano sollevati.

Matías prova a far cambiare idea a Francisca, ma la matrona dice di non voler fare visitare Raimundo da alcun specialista.

Marcela informa Matías e Francisca dell’attentato a La Puebla.

Manuela informa Begoña e le Solozábal quanto successo a La Puebla e incoraggia le ragazze a supportare Encarnación, ma la moglie di Ignacio ritiene tutto sconveniente.

Marta non sta affatto bene e Ramón le chiede di farsi visitare da un dottore. La ragazza, però, è restia.

Matías accetta la proposta di Emilia e si dice pronto a rapire Raimundo. Intanto Marcela li sente bisbigliare e il Castaneda è costretto a dirle la verità. Alla fine, la locandiera decide di sostenerli.

Emilia spinge Francisca ad allontanarsi da casa per sbrigare una commissione e quindi avere campo libero.

Alicia torna illesa a casa, ma è scioccata da quanto accaduto. Nonostante ciò non intende fare un passo indietro.

Jesús si appresta a salutare la sua famiglia e a tornare in prigione, ma chiede ad Alicia di fare attenzione.

Matías chiede a Mauricio conferma delle voci riguardanti una setta anti-repubblicana chiamata “Gli Arcangeli”.

Alicia confida a Encarnación di avere paura, ma la donna mette da parte le sue angosce e le consiglia di andare avanti.

Tomás si presenta al discorso elettorale di Alicia e sembra appoggiarla ancora.

Adolfo rassicura Rosa dicendole che si impegnerà per essere un marito e un padre presente, ma la ragazza non riesce a fidarsi delle sue parole.

Ignacio incontra Jesús in carcere, ma i due discutono. Alla fine il braccio destro ammette che nulla sarà più lo stesso tra loro.

Marta e Ramón radunano la famiglia per annunciare loro che aspettano un bambino e Rosa ne resta scioccata.

Isabel fa una proposta a Maqueda, ma l’uomo rifiuta.

Carolina è preoccupata per Pablo e Manuela prova a consolarla e la invita a essere paziente.

Ramón dice a tutti di voler crescere il suo bambino a Puente Viejo e Ignacio non potrebbe essere più felice.

Pablo torna a Puente Viejo e racconta a Ignacio di non essere suo figlio, ma di un marinaio mai più ritornato in paese.

Jean Pierre si presenta a La Habana e fa una sorpresa a Isabel. La marchesa ordina ad Antoñita di sistemare il suo ospite presso il padiglione e di non farne parola con nessuno.

I de Los Visos si accorgono della felicità di Isabel e Adolfo ne approfitta per informare tutti della gravidanza di Marta. Tomás invita il fratello a concentrarsi su Rosa.

Marcela accoglie un uomo misterioso alla locanda e l’uomo dice di chiamarsi Lázaro e di conoscere una signora importante.

Don Filiberto incontra il portavoce de Gli Arcangeli e non esita a raccontargli i suoi rimorsi.

Pablo riferisce a Ignacio di non essere riuscito a convincere Alberto Santos a ritirare la denuncia contro Jesús.

Matías cerca di mediare tra Francisca ed Emilia, ma la discussione viene interrotta da Raimundo: l’uomo è preda delle convulsioni.

Lázaro scopre da Onesimo che Francisca si è sistemata in una casa molto umile.

Il capitano Huertas racconta a Mauricio, Matías e Ddon Filiberto di non essere riuscito a localizzare Gli Arcangeli.

Lázaro si introduce in casa di Francisca, ma non trova nessuno. L’uomo si arrabbia molto.

Encarnación è disperata per il ritorno in carcere di Jesús e Alicia prova a consolarla.

Don Filiberto si assicura che Tomás sia pronto a entrare nella setta de Gli Arcangeli.

Jean Pierre e Isabel si godono il loro incontro, ma la donna non riesce a farsi dire il motivo della sua visita.

Marta capisce di essere incinta di Adolfo e incontra il cognato. Nel frattempo, però, Ramòn scopre la verità e irrompe nella stanza.

Pablo sorprende Carolina con la promessa di un amore eterno e la famiglia si mostra contenta della notizia. Soltanto Begoña sembra non apprezzare l’idea del matrimonio tra i due.

Ramón punta il dito contro Marta e accusa la moglie di averlo ingannato. L’uomo si mostra molto aggressivo.

Raimundo non ha più le convulsioni e Francisca ammette di voler restare sola con suo marito.

Lázaro si introduce nuovamente in casa di Francisca con l’intenzione di fare del male a Raimundo, ma la Montenegro lo blocca.

Gli Arcangeli si riuniscono per accogliere Tomás tra i loro adepti.

Francisca interroga Lázaro e scopre che l’uomo vuole vendicare l’omicidio di suo fratello Jeremías Campuzano. La Montenegro però lo convince di allearsi con lei per trovare il vero colpevole.

Emilia racconta con Matías e Marcela quanto ha potuto constatare, vale a dire che Raimundo riesce a muovere le palpebre.

Tomás chiede a sua madre spiegazioni riguardo il suo impegno con Gli Arcangeli e la marchesa gli assicura che sono dalla parte giusta.

Tomás prova a capire le inquietudini di Adolfo e continua a pensare ad Alicia.

Maqueda non riesce a capire i motivi del cambio d’umore di Isabel e decide di seguire Antoñita.

Mauricio passa a salutare Alicia nel giorno delle elezioni e le augura buona fortuna. La ragazza viene proclamata sindaco di Puente Viejo.

Don Filiberto resta sconvolto dall’elezione di Alicia.

Begoña vuole organizzare una merenda per Rosa e Marta, ma Adolfo e Ramón fingono di essere impegnati.