Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dal 5 al 10 novembre 2018

Le anticipazioni su Il Segreto ci rivelano che durante le puntate dal 5 al 10 novembre assisteremo a rivelazioni sconvolgenti e cambi di posizione. Ecco cosa accadrà a Puente Viejo:

Generale Perez de Ayala – foto antena3.com

Francisca si mostra molto apprensiva nei confronti di Fe, la quale lotta tra la vita e la morte.

Irene e Carmelo bloccano Severo e gli impediscono di affrontare il generale Perez de Ayala. La giornalista ringrazia Severo per averla protetta e i due ammettono di provare qualcosa di più della semplice amicizia.

Carmelo invita Severo a non scartare la possibilità di rifarsi una vita accanto a Irene, ma il Santacruz si innervosisce dicendo di non poter fare un torto del genere a Candela.

Alfonso, dopo aver percepito il trattamento diverso che la moglie sta ricevendo, si sente molto confuso. Non riesce a credere che la donna stia collaborando.

Matias è distrutto e cerca aiuto in Raimundo. Entrambi non sanno cosa fare.

Meliton scopre che Perez de Ayala progetta di vendicarsi di Matias e della sua famiglia e corre dal ragazzo e da Marcela per spingerli a fuggire.

Emilia si riprende e capisce di essere stata drogata, ma resta ferma sulle sue posizioni. Non parlerà.

Gracia è felice per i primi iscritti alla scuola di ballo e inizia a comperare dei vestiti.

Consuelo si riprende e, dopo una visita, non sembra avere nulla di grave.

Nella piazza, Saul e Julieta ricevono sostegno. Tutti, però, temono le ripercussioni di Prudencio nei loro confronti. Don Anselmo teme che Prudencio stia architettando qualcosa e lo riferisce a Francisca, la quale ammonisce il prete, invitandolo a condannare all’inferno i due fedifraghi!

Saul e Julieta decidono di partire il giorno seguente, ma la ragazza non riesce a riposare al solo pensiero di lasciare sua nonna a Puente Viejo. Il mattino seguente Julieta sveglia Saul e gli dice che non possono partire perché Consuelo sta morendo!

Il generale Perez de Ayala si appresta ad arrestare Matias e Marcela per spingere i Castaneda a parlare, ma intuisce che qualcuno li ha avvertiti.

Perez de Ayala raggiunge la Casona e chiede a Raimundo di dirgli dove si trovano i due fuggitivi, ma l’Ulloa non retrocede di un passo.

Julieta e Saul decidono di rimandare il viaggio. Il dottor Zabaleta propone di sottoporre l’anziana a una lavanda gastrica. Consuelo non migliora e beve inconsapevolmente la tisana a base di erbe avvelenate.

Perez de Ayala minaccia di nuovo Emilia. Alfonso urla alla moglie di resistere. Il generale decide di lasciare la donna in compagnia delle guardie, le quali sono pronte ad abusare di lei.

Consuelo peggiora e Saul si mette alla ricerca del dottor Zabaleta. Il dottore crede che i malori siano collegati a qualche cibo nuovo.

Francisca capisce che dietro al peggioramento delle condizioni di Consuelo vi sia lo zampino di Prudencio.

Fe sembra essere in netta ripresa.

Matias e Marcela si trovano nei sotterranei della Villa, ma Francisca non sembra felice di come Raimundo stia gestendo la situazione.

Carmelo raggiunge Raimundo per dirgli di comunicare a Paco che sua figlia è viva.

Severo raggiunge il cimitero e si scusa con Candela per aver provato dei sentimenti per Irene.

Prudencio e Saul si incontrano e il cattivo degli Ortega si augura che Consuelo possa riprendersi.

Fe riprende conoscenza, ma non riesce a parlare bene e a muoversi autonomamente.

Raimundo è disperato perché non può ottenere le informazioni che gli occorrono per scagionare sua figlia e suo genero.

Fe comincia a reagire, ma non riesce a raccontare bene cosa sia successo il giorno in cui è stata ritrovata con un cappio al collo.

Meliton lascia nella bottega dei Miranar il suo cappotto e Dolores inizia a rovistare nelle sue tasche e ritrova il suo portafoglio. La donna lo apre e trova la fotografia di un uomo che lo abbraccia! Si convince che sia omosessuale.

Raimundo e Mauricio, non potendo contare sull’aiuto di Francisca, decidono di partire all’attacco. L’ex locandiere chiede al capomastro di calcolare quanti uomini occorrerebbero per circondare il penitenziario di Trefacio.

Fe comincia a ricordare i dettagli della sera in cui è stata ritrovata morente e lascia intendere di essere stata aggredita da una perdona incappucciata.

Raimundo chiede a Fe di sottoscrivere una dichiarazione da consegnare a Espinosa per permettere la scarcerazione di sua figlia e Alfonso.

Quando il documento arriva nelle mani del generale, quest’ultimo si rifiuta di leggerlo e ignora la richiesta di Raimundo di incontrarlo.

Raimundo raggiunge Perez de Ayala pronto a dirgli dove si trova Nicolas in cambio della liberazione di Emilia e Alfonso.

Prudencio propone a Julieta una “tregua” e finge di essere dispiaciuto per Consuelo. Intanto riprende la valeriana avvelenata e la getta via.

Consuelo si riprende e chiede a sua nipote di fuggire da Puente Viejo con Saul prima che sia troppo tardi!

Emilia e Alfonso vengono scarcerati, ma la donna chiede al suo avvocato di non raccontare a suo marito cosa quanto successo nella sua cella.

Emerge che il fratello di Ramiro ha perso la vista a causa delle torture subite e la locandiera reagisce con profondo sconforto.

Julieta affronta Perez de Ayala e gli dice che cosa pensano di lui. Quando Saul lo intuisce, decide che devono lasciare Puente Viejo!

Fe si riprende e riceve una visita da parte Dolores, che insinua che la scomparsa di Nazaria le consentirà di riavvicinarsi a Mauricio!

Meliton chiarisce l’equivoco e presto parlerà del suo passato amoroso in presenza di Dolores.

Gli abitanti di Puente Viejo scoprono che il generale è diretto nel luogo che Raimundo gli ha indicato.