Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dal 6 al 12 aprile 2020

Le anticipazioni su Il Segreto ci svelano che nelle puntate dal 6 al 12 aprile rivivremo i Puente Viejo attraverso i ricordi di Francisca. Cosa accadrà?

Marcela Il Segreto- foto antena3.com

Carmelo e Severo cercano di impedire l’imminente inondazione di Puente Viejo, ma senza successo.

Il sindaco comunica a tutti che è arrivato il momento di abbandonare le loro abitazioni.

Francisca cerca sostegno nei momenti vissuti a La Casona e in particolare Tristan, Juan e Soledad, ma anche Ramiro, Pepa, Mariana e Nicolas.

Gracia decide di non partire più per l’Andalusia.

Marcela si sfoga con Lola e le racconta che Matias vuole restare a Puente Viejo.

L’inondazione viene fermata: Garcia Morales prima di morire ha chiesto ai suoi uomini di bloccare l’apertura della diga.

Fernando confessa tutti i suoi crimini mentre tiene sotto scacco Maria. La ragazza si libera e lo uccide. Purtroppo Puente Viejo è avvolta dalle fiamme.

La narrazione si sposta nel 1930 per presentare le nuove famiglie che si sono stabilite a Puente Viejo.

La famiglia Solozábal vive a La Casona mentre la marchesa Isabel de Los Visos abita a La Habana.

Ignacio Solozábal e Jesús Urrutia parlano della fabbrica.

Marta, Rosa e Carolina Solozábal sono in partenza per Bilbao, ma la più piccola è restia a partire e Pablo lo intuisce.

Encarnacion, cuoca e moglie di Jesús, prepara la cena, ma sua figlia Alicia la rimprovera per le attenzioni che dedica alle figlie di Ignacio.

Pablo informa tutti di essere stato arruolato e Carolina sviene. Ignacio Solozábal decide di non farla partire.

Rosa e Marta incontrano in stazione Adolfo, ma i tre vengono sequestrati dai rivoluzionari.

Isabel spiega alla cameriera Antoñita i dettagli per la cena in onore di Adolfo, ma Tomás le ricorda l’impegno a La Casona. La marchesa sceglie di non andare.

Dolores e Tiburcio chiedono alla marchesa di aiutarli in un momento di difficoltà.

Marcela e Hipolito parlano dei cambiamenti a Puente Viejo: Mauricio è diventato sindaco, Gracia è morta e Matias è stato arrestato.

Tomás arriva in locanda e Marcela lo bacia.

Il capitano Huertas informa Ignacio del rapimento delle ragazze e l’uomo parla con  Jesús per trovare una soluzione.

Dolores punta il dito contro Hipolito, reo di non aiutarla in qualità di tesoriere comunale.

Iñigo Maqueda, caposquadra delle miniere, prova a ottenere raccomandazione per il nipote Cosme da Don Filiberto.

Tomás informa sua madre del rapimento di suo fratello e le figlie di Ignacio.

Ignacio propone a Isabel di allearsi in questa situazione, ma la marchesa rifiuta.

Don Ignacio e Jesús si infiltrano per provare a liberare i prigionieri.

Isabel chiede a Tomás di intervenire, ma il ragazzo si rifiuta. Poi riferisce tutto alla sua amata Marcela.

Il capitano Huertas racconta a Mauricio e Don Filiberto che Ignacio e Jesús si sono infiltrati tra i sequestratori.

I rivoluzionari piazzano degli esplosivi e Adolfo finge di collaborare con loro per salvare gli ostaggi.

Ignacio elogia Adolfo mentre la Marchesa rivela a tutti che si tratta di suo figlio.

Adolfo arriva a casa e Tomás gli spiega che la loro madre odia Ignacio.

Pablo e Carolina si baciano, ma il ragazzo si tira indietro.

Marcela incontra Raimundo e l’uomo dice di non avere notizie di Francisca.

Myriam