Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dall’1 al 6 ottobre 2018

Le anticipazioni su Il Segreto ci raccontano che dall’1 al 6 ottobre assisteremo alla rivolta dei lavoratori, alla conoscenza di matrimoni intricati e alla ricerca di Carmelito. Cosa accadrà a Puente Viejo?

Francisca Il Segreto- foto superguidatv.it

I lavoratori di Puente Viejo si sono ribellati ai datori di lavoro e stanno organizzando diverse ritorsioni.

Saul e Prudencio comprendono consigliano a Francisca e Raimundo di lasciare la villa per qualche tempo, specialmente perché la matrona è stata presa di mira dopo quanto accaduto al figlio di Lazzar.

Severo trova Irene, ma le spiegazioni della donna non saranno quelle che sperava.

Espinosa si reca alla locanda e sottopone Matias a diverse domante e Alfonso si indispettirà a tal punto da sospettare del figlio.

Dolores non riesce a capire perché i compaesani non danno la giusta attenzione al suo matrimonio con Tiburcio.

Gracia chiede a tutti i suoi amici di interessarsi al matrimonio di Dolores e Tiburcio in modo da non deluderla.

Emilia si confronta con Alfonso e lo minaccia di allontanarlo da casa se non smetterà di farsi giustizia da solo.

Nicolas interviene per aiutare Emilia e calmare Alfonso dai suoi propositi di vendetta.

Durante un’assemblea, i lavoratori rivoluzionari decidono se giustiziare Francisca per tutti gli anni di sfruttamento che ha fatto vivere loro.

Raimundo cerca di chiedere aiuto a Carmelo, ma l’uomo non ha nessun potere e sceglie di tutelare se stesso e Adela.

Saul e Laura cercano di avere un confronto con Larraz, ma l’uomo continua a ribadire che la decisione spetta al popolo.

Irene riceve la visita di una suora alla quale chiede la verità sulla scomparsa di suo figlio e al termine del colloquio la donna sembra affranta.

Larraz comunica a Donna Francisca che potrebbe venire accusata e condannata a morte dalla battaglia tra lavoratori contro borghesi.

Raimundo, Saul e Prudencio vorrebbero aiutare Francisca a scappare ma la donna, temendo che possano condannare a morte anche loro, intende affrontare la fucilazione a testa alta.

Consuelo cerca una nuova strategia per liberare la matrona che piacerà a Prudencio e Julieta.

Nicolas riesce a ottenere il permesso da Larraz per andare a La Puebla per il processo di Dos Caras mentre Alfonso promette che non commetterà pazzie.

Carmelo riceva una lettera con informazioni su Irene e inizia a pensare che i figli di Irene e di Severo siano due bambini distinti.

Arriva una lettera di Maria da Cuba ed Emilia la consegna a Francisca perché la considera di vitale importanza.

I lavoratori fisseranno la data dell’esecuzione della matrona.

Mauricio è intenzionato a non accettare alcun sopruso, ma Fe gli consiglia di non intervenire per non rischiare la vita.

Tiburcio dona a Dolores un anello di fidanzamento.

Consuelo e Prudencio rientrano dal viaggio e consegnano a Larraz una lettera di suo figlio Horacio.

Irene si presenta da Severo e con lei c’è il piccolo Carmelito e gli racconta che anche lei non ne aveva mai avuto conferma.

Nel frattempo, Saul e Prudencio sono riusciti a convincere Larraz a deporre le armi.

Myriam