Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dall’11 al 17 gennaio 2021

Le anticipazioni su Il Segreto ci raccontano che nelle puntate dall’11 al 17 gennaio Begoña inizierà a mostrare la sua vera natura. Cosa accadrà?

Ignacio Il Segreto- foto antena3.com

Begoña accusa Manuela di aver “intrattenuto” Ignacio durante la sua assenza e la governante capisce che la donna non è guarita.

Manuela racconta a Ignacio del diverbio avuto con Begoña, ma l’imprenditore si arrabbia con lei a causa del suo comportamento.

Marta rimprovera a Ramón quando scopre che ha deciso di restare a Puente Viejo senza parlargliene.

Adolfo e Marta si incontrano per caso e Rosa diventa gelosa a tal punto da svenire.

Isabel prova a mettere Tomás contro Alicia mostrandogli le prove dell’ideologia comunista della ragazza e il marchesino finisce per litigare con l’amica.

Alicia non prende bene le accuse di Tomás e chiude la loro amicizia.

Maqueda si prepara a restituire i soldi ricevuti per l’acquisto delle miniere, ma viene scoperto da Tomás che non esita ad accusarlo di tradimento.

Dolores e tutta la famiglia incontrano Estefanía e la donna continua a fare pressioni su Tiburcio per avere più soldi. La Miranar, però, riesce a smascherarla.

Isabel continua a tramare per mettere Francisca ed Emilia l’una contro l’altra.

Il capitano Huertas comunica ad Adolfo e Tomás che il caposquadra è stato aggredito e versa in condizioni preoccupanti.

Begoña continua ad accusare Manuela di essere innamorata di Ignacio, ma la governante nega ogni accusa.

Adolfo e Marta parlano del miglioramento di Rosa, ma la Solozábal si sente in colpa per la reazione della sorella.

Emilia si confida con Marcela e Matías e racconta loro che Francisca si oppone a trattamenti innovativi che potrebbero far migliorare Raimundo.

Alicia organizza la sua agenda e spiega a Encarnación che terrà un comizio in piazza. Le due vengono interrotte dal capitano Huertas che le informa dell’avvenuto trasferimento di Jesús.

Jesús incontra Alicia ed Encarnación e  si dice orgoglioso di loro, specie quando scopre della svolta politica della figlia.

Ignacio si accorge del malumore di Manuela, ma la governante preferisce non parlare.

Begoña si comporta in maniera premurosa con tutti e istituisce la colazione in famiglia.

Carolina informa Ignacio del viaggio di Pablo a Bilbao.

Marta avverte una strana nausea e abbandona la colazione in famiglia.

Ignacio scopre che Jesús si trova nel carcere di Puente Viejo e decide di incontrarlo.

Matías e Marcela commentano la situazione che si è creata tra Emilia e Francisca e temono che finiranno per entrarci anche loro.

Isabel si offre di mettere in contatto Emilia con un nuovo medico e Francisca si arrabbia molto. A questo punto la Montenegro mette in guardia la Ulloa dalla de Los Visos.

Isabel e Tomás raggiungono Maqueda in ospedale e scoprono che l’uomo è fuori pericolo.

Tomás non è convinto che il caposquadra sia stato aggredito in seguito a un litigio e decide di approfondire la questione.

Alicia raggiunge La Puebla per sostenere Julio Barreiros e si propone di fare un discorso di denuncia delle ingiustizie subite dal padre.

Il capitano Huertas informa Encarnación che Alicia è stata vittima di un attentato a La Puebla.

Maqueda spiega a Tomás di essere stato picchiato dagli uomini dell’acquirente misterioso dopo aver rifiutato l’offerta.

Antoñita informa Adolfo e Tomás dell’attentato a La Puebla: Barreiros è morto e Alicia è dispersa.

Don Filiberto scopre che l’attentato è stato orchestrato dalla setta de Gli Arcangeli e punta il dito contro i suoi alleati.

Tomás è preoccupato per Alicia, ma Adolfo e Rosa lo convincono a essere paziente.

Encarnación riceve la visita di Jesús e i due attendono insieme di sapere qualcosa di Alicia.

Emilia ha trovato un ospedale in cui far visitare suo padre e chiede a Matías di aiutarla a portarcelo senza farsi scoprire da Francisca.

Marta ha ancora la nausea e Begoña chiede a Ignacio di parlare con Ramón in modo da convincere la figlia a farsi visitare.

Carolina confida a Manuela di aver paura che sua madre non approvi Pablo.