Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dal 21 al 27 agosto 2017

Le anticipazioni de Il Segreto ci rivelano che i beniamini di Puente Viejo proveranno paura, rabbia e vendetta: Camila spingerà Nestor giù da un burrone per salvare Hernando e Camelo si vendicherà del presunto assassino di Mencia! Non resta che scoprire tutto quello che accadrà nel paesino spagnolo:

Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dal 21 al 27 agosto 2017- foto spettegolando.it

Camila è tormentata dai sensi di colpa: ha tradito Hernando con Nestor per salvare lui, Beatriz e Matias dalle minacce di morte.

Emilia raggiunge Alfonso in carcere e viene a conoscenza dei pettegolezzi che girano sul rapporto con Cristobal. Solo in un secondo momento, la donna riuscirà a confessare l’inconfessabile: Cristobal l’ha narcotizzata e ha abusato di lei!

Nestor raggiunge la camera di Hernando per soffocarlo, ma non riesce a portare a termine il suo folle piano. Hernando si riprende grazie alle cure amorevoli di Camila e Beatriz!

Cristobal raggiunge Carmelo e gli rivela l’identità del vero assassino di Mencia e l’uomo parte alla volta della sua vendetta, freddando il presunto assassino con un colpo di pistola.

Mauricio progetta di sbarazzarsi dell’Intendente.

Raimundo comunica ad amici e familiari che molto presto a Puente Viejo giungerà un generale dell’Esercito molto potente.

Nestor scopre che Camila lo ha ingannato in merito alla figlia Belen e medita vendetta, costringendola a partire con lui alla volta di Cuba per mettersi sulle tracce della piccola. Hernando però riesce a intercettarli e a bloccarli per strada. Lo scontro fisico tra i due è inevitabile e Camila, vedendo il marito in difficoltà, non esita a spingere nel vuoto il suo ex compagno. Nestor muore cadendo da un’altura ed Hernando versa in condizioni molto gravi a causa delle ferite riportate durante la colluttazione.

Matias e Beatriz fanno progetti per il futuro e parlano addirittura di matrimonio.

Francisca ed Emilia capiscono che Cristobal sta diventando una vera minaccia per la loro incolumità e per l’intero paese.

Dopo aver litigato furiosamente con Carmelo, Candela sviene. Severo la soccorre e intuisce che è stato il suo braccio destro a provocarle il brutto malore. Ma il malore potrebbe avere risvolti più drammatici: Severo scopre che sia la vita di sua moglie e suo figlio sono in pericolo e deve scegliere se autorizzare una delicata operazione sperando di salvare la vita del nascituro ma mettere a rischio quella di sua moglie oppure no!

Emilia ha una dura discussione con Cristobal e si licenzia per chiudere ogni tipo di rapporto con lui, ma teme una sua vendetta.

Rosario si reca sulla tomba di Mariana per parlarle della piccola Juanita e dei suoi progressi.

Carmelo scopre, tramite Onesimo, che il vero killer di Mencia è finito dietro alle sbarre! Ha giustiziato l’uomo sbagliato e viene assalito dai sensi di colpa!

Francisca e Raimundo stringono un patto d’alleanza per potere neutralizzare una volta per tutte il figlio di Salvador.

Don Anselmo intercede per  Rosario e riesce a farle riabbracciare la piccola Juanita. Nicolas e la Castaneda fanno finalmente pace.

A Puente Viejo arriva il generale Primo de Rivera, l’uomo pronto a punire Cristobal Garrigues per tutte le nefandezze compiute.

Severo chiede a Carmelo il motivo ella discussione che ha provocato il malore di sua moglie, ma l’uomo si mostra freddo e distaccato nei suoi confronti.

Sol decide di non partire con Lucas per Madrid perché Severo, Carmelo, Candela e Marcos hanno bisogno di lei in un momento così delicato.

Alfonso esce dal carcere, Francisca riesce a riprendersi tutti i suoi beni. E Mauricio e Fé ritornano a lavorare in Villa.

Myriam