Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dal 7 al 13 agosto 2017

Le anticipazioni de Il Segreto ci svelano un ulteriore cambio d’orario che farà sicuramente piacere ai fan della soap iberica. I beniamini di Puente Viejo saranno protagonisti della fascia pomeridiana sette giorni su sette e della domenica sera, almeno fino alla prima settimana di settembre quando il palinsesto non tornerà al solito format. Non resta che scoprire quello che accadrà nella settimana dal 7 al 13 agosto:

Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dal 7 al 13 agosto 2017- foto ilsegreto.net

Stanno per essere celebrate le nozze di Carmelo e Mencia e i Santacruz sono al settimo cielo.

Nestor continua a terrorizzare Camila e cerca di entrare nelle grazie e negli affari di Hernando. Dolores riferisce al gentiluomo che quando Camila e il cugino sono da soli non fanno altro che litigare! Che ci sia sotto qualcosa? Il Dos Casas decide di dedicare un po’ di tempo alla sua amata per buttarsi i loro problemi alle spalle.

Hipolito ritorna a Puente Viejo e svela ai suoi compaesani di essere stato lui a sciogliere i municipi.

Alfonso riferisce a Emilia di non voler ricevere più visite in carcere da parte dei suoi famigliari per non farli soffrire.

Cristobal sta compiendo delle indagini sulla vita presente e passata di Raimundo, coinvolgendo anche don Berengario.

Donna Francisca inizia ad allarmarsi per il piano di Cristobal.

Fé vuole trasformare Mauricio in un gentiluomo per aiutarlo a trovare al più presto un nuovo lavoro, ma rimane molto delusa quando scopre che l’uomo non si è presentato a un incontro importante.

Beatriz è felice del suo rapporto con Matias e fanno grandi progetti per il futuro.

Gli operai della fabbrica di Cristobal vogliono scioperare a causa delle assurde condizioni di lavoro e dei turni estenuanti a cui sono sottoposti ogni giorno.

Dolores si mette alla ricerca di persone in grado di sostenerla per risolvere la questione legata ai municipi, ma senza successo.

Cristobal offre il posto di Intendente municipale a Raimundo e costringe Francisca a diventare la sua serva. L’Intendente umilia la nobildonna obbligandola a fare la cameriera durante una cena in cui è presente anche Emilia. Garrigues si alzerà da tavola a causa dello sciopero dei dipendenti de La Texil. Come? Naturalmente con la violenza!

Hernando inizia a sentire puzza di bruciato e chiede aiuto a Nicolas per scoprire la identità del nuovo arrivato. Il giovane Nicolas riferisce ciò che ha scoperto su Camila: è la sorella del defunto Gabriel Mella, colui che ha fatto da padre a Beatriz e che ha consigliato al Dos Casas di unirsi in matrimonio con la cubana.

Emilia riceve un altro invito a cena da parte di Cristobal e si vede costretta ad accettarlo per non compromettere la posizione di Alfonso in carcere. Nel bel mezzo della cena, l’uomo chiede a Francisca di andarsene per rimanere da solo con la donna di cui si è invaghito e offre alla locandiera un ultimo bicchiere di vino dopo il quale lei sviene.

Camila non riesce più a reggere la pressione di Nestor e decide di raccontargli la verità: la piccola Belen è morta sulla nave su cui viaggiava per raggiungere le coste spagnole! Nestor va su tutte le furie e mette a punto un diabolico piano per eliminare Matias ed Hernando e provocare dolore alla donna!

Emilia si risveglia improvvisamente nell’ufficio della Casona, distesa su un divano e vestita con una camicia da notte bianca. La donna, temendo di essere stata violentata, ha una dura reazione e va via!

Mencia e Carmelo sono in stazione pronti a partire per la luna di miele. Ma improvvisamente la donna si accascia a terra e perde i sensi. Mencia è morta!

Myriam