Anticipazioni Un Posto al Sole, trame puntate dal 18 al 22 novembre 2019

Le anticipazioni su Un Posto al Sole ci raccontano che le puntate dal 18 al 22 novembre si prospettano avvincenti. Cosa accadrà ai protagonisti della soap partenopea?

Vittorio Un Posto al Sole – foto rac101.it

Vittorio resta sconvolto dall’aggressione a Carla e decide di parlarne con Alex mentre Mia viene a sapere dell’accaduto in maniera improvvisa e ne resta turbata.

Franco e Angela scoprono che il primo incontro tra Bianca e la nuova maestra non è andato bene e cercano di capirne i motivi, ma la bambina sembra eludere alle loro domande.

Michele resta sorpreso positivamente da Vittorio, che nel frattempo ha deciso di aiutare Carla a riprendersi.

Giulia ha voltato pagina e continua la sua liaison con Marcello.

Serena si sorprende della vicinanza di Filippo e decide di fargli una proposta importante.

Carla è felice di aver incontrato Mia e di essere riuscita a parlarle.

Angela continua a notare i problemi di Bianca e decide di parlare con la maestra Gagliardi per far luce sulla situazione.

Roberto esamina i documenti contabili dei Cantieri e raggiunge Marina per trovare l’appoggio necessario ad affrontare Alberto.

Patrizio cerca di stare vicino a Diego e gli fa una proposta interessante per aiutarlo a riprendere in mano le redini della sua vita.

Aldo Leone può lasciare finalmente l’ospedale e tornare a casa.

Alberto deve rendere conto della sua gestione dei Cantieri.

Vittorio viene messo spalle al muro e costretto ad ammettere il tradimento con Anita, ma cerca di farsi perdonare da Alex. La ragazza, però, non sembra intenzionata ad ascoltarlo.

Alex rifiuta il bacio di Vittorio senza alcuna spiegazione, ma Mia tenta di convincerla di dare un’altra possibilità al giovane Del Bue.

Alberto cerca di convincere Clara a dare un’altra chance a Cipriani, ma lei non sembra cambiare idea.

Fabrizio ci riprova con Marina.

Patrizio ha un’idea per aiutare Diego a tornare a vivere.

Guido riceve una buona e inaspettata notizia da Mariella, anche se non si prospetta qualcosa di positivo per Cerruti.

Myriam