Anticipazioni Un Posto al Sole, trame puntate dal 30 luglio al 3 agosto 2018

Le anticipazioni di Un Posto al Sole ci rivelano che gli appuntamenti dal 30 luglio al 3 agosto saranno ricchi di tensione. Scopriamo cosa accadrà agli inquilini di Palazzo Palladini:

Patrizio e Rossella Un Posto al Sole- foto bubinoblog.altervista.org

Il matrimonio tra Franco e Angela si celebra nella splendida cornice di Palinuro.

Il ruolo di mamma risulta difficile per Susanna, evidentemente in difficoltà con il piccolo Jimmy. Arianna si offre di aiutarla e sembra completamente a suo agio con il bambino.

Raffaele cerca di convincere suo figlio Diego a rimanere a Napoli, nonostante l’imminente rientro dalle vacanze di Patrizio e Rossella.

Otello e don Peppino, impegnati nel loro nuovo incarico, si scontrano con l’arrogante Lello Troncone.

Patrizio e Rossella rientrano dalle vacanze e il ragazzo, preoccupato per la presenza di Diego a Napoli, chiede un chiarimento al fratello per assicurarsi che non vi siano altre interferenze nella sua storia con Rossella. Le cose prenderanno una piega inaspettata.

Otello vive i primi incubi legati al lavoro al garage di Franco e alla presenza di Lello Troncone.

Franco e Angela, in compagnia di Renato e Nadia, intraprenderanno un divertente percorso in Kayak.

Filippo, in serie difficoltà economiche a causa dei suoi azzardati movimenti nel trading online, comincia a informarsi per capire come fare per far ottenere l’eredità di Gigi Del Colle che spetta a Serena.

Elena comincia a capire le possibili ripercussioni legate alla denuncia contro Enriquez, ma Marco si mostra propenso a consolarla. Elena sotto shock per quanto accaduto con il ragazzo appare nervosa

Denis mette Giulia di fronte ad una difficile scelta: stare con lui o dedicarsi alla sua famiglia. .

Vittorio, dopo aver appreso della notizia della diffusione del mandato di arresto a carico di Luca Grimaldi, comincia a ripensare ad Anita.

Anita, annoiata dalla sua nuova vita da latitante, si mostra nostalgica della vita che conduceva in Italia.

L’intesa tra Vera e Roberto Ferri viene turbata da una telefonata di Valerio Viscardi.