Quantcast

Antonino Spinalbese ha perso 6 chili in un mese: la spiegazione del compagno di Belen Rodriguez

Antonino Spinalbese ha perso 6 chili in un mese. Perché? Che cosa è successo? Come ha fatto il compagno di Belen Rodriguez a perdere così tanti chili in 30 giorni? Il neo papà vip di Luna Marì ha spiegato il calo repentino di peso ai suoi followers di Instagram. L’ex acconciatore dei vip, modello e influencer originario di Torre del Greco si è mostrato senza maglia sui social, sfoggiando un fisico perfetto.

Antonino Spinalbese – Foto: Instagram

A causa di due costole incrinate durante un allenamento, il fidanzato della celebre e influente showgirl, conduttrice tv e stilista Belen Rodriguez è stato fermo per trenta giorni. Antonino ha continuato a mangiare sano, senza però alzare pesi, pertanto ha perso tono muscolare e quindi anche molti chili.

Nelle sue Instagram Stories ha rivelato ai suoi followers che tornerà prestissimo in palestra: “In settimana ricomincerò gli allenamenti con il mio personal trainer e mostrerò i risultati, cercando di mettere su almeno 10 chili”.

Quando Belen è impegnata per lavoro, si occupa lui della baby vip Luna Marì. Alcuni mesi fa Antonino Spinalbese si era espresso in questi termini in merito alla sua liaison con Belen: “Belen ha buttato fuori quello che avevo dentro, ha creduto in me, mi ha dato la grinta. La ringrazierò sempre, mi ha rubato cuore e mente”. Anche la presentatrice tv di Tu sì que vales aveva condiviso un tenero scatto social in bianco e nero della coppia vip e aveva scritto: “Ti desideravo così, lunatico, forte e fragile al contempo, ti preferisco fluttuante, disperso nella tua indecifrabile atmosfera dove scarseggia la gravità, perché tu vai oltre, puoi volare in alto mantenendo i piedi fermi sulla terra”.

La sorella maggiore di Jeremias e Cecilia Rodriguez aveva aggiunto: “Tu capovolgi la banalità rincorrendo senza tregua i preconcetti e i pregiudizi per poi abbatterli con fervore, regalando in cambio soluzioni sensate per unire l’essere umano e mai dividerlo. Ed io mi soffermo a guardati tra le braccia di Morfeo e lì chiedo di fermare gli orologi per un po’: non voglio perdermi un secondo di te”.

Per poi aggiungere: “Perché amo con tutta me stessa i tuoi movimenti nel mondo, aggraziati, educati, eleganti, sognanti: tu seduci la vita, tu emani sensualità e protezione. Sprigioni spiragli di speranza ogni volta che sposti i tuoi occhi nella direzione corretta, senza sprecare tempo, centri sempre il punto sensato, non risparmiandoti mai. Prendo spunto da te e mi concedo, perché tu meriti i miei migliori momenti”.

Per poi concludere: “Vorrei risparmiarti i miei dolori, le mie ansie, vorrei vederti felice a prescindere, e credimi, farei qualsiasi cosa per te, qualsiasi cosa possa ricambiare la consapevolezza che mi hai donato. Tu sei la mia poesia, da subito lo sei stato. Tu mi hai fatto del bene. Mi hai insegnato ad amare ancora. Mi hai concesso le forze per crederci ancora. Hai abbracciato tutta me stessa e te ne sei preso cura, e questo non lo scorderò mai”.