Quantcast

Antonino Spinalbese su Belen Rodriguez: “Mi ha rubato il cuore e la mente”

Antonino Spinalbese ha parlato della sua favola d’amore con la celebre e influente showgirl, conduttrice tv e modella argentina naturalizzata italiana Belen Rodriguez durante una chiacchierata social con gli autori della pagina Facebook Gramelli – La serie. Che cosa ha dichiarato l’ex acconciatore dei vip e attuale fotografo e modello? Il giovanissimo campano ha rivelato che Belen Rodriguez gli ha rubato il cuore e la mente.

Antonino Spinalbese e Belen Rodriguez – Foto: Instagram

Molto presto Belen diventerà mamma per la seconda volta. La coppia vip è in dolce attesa di una bambina che nascerà a luglio e si chiamerà Luna Marì.

Vissuto da sempre tra le donne, papà vicario di due sorelle dopo la separazione dei genitori, non aveva dubbi sul fatto che alla sua prima paternità avrebbe generato una figlia. Antonino ha rivelato: “Belen ha buttato fuori quello che avevo dentro, ha creduto in me, mi ha dato la grinta. La ringrazierò sempre, mi ha rubato cuore e mente”.

A soli 26 anni, Antonino Spinalbese ha conosciuto Belen Rodríguez (anni 36) lavorando come parrucchiere, ma a quanto dice sarà proprio il sostegno della sua compagna ad aprirgli le porte per dar vita ad altre aspirazioni, un tempo accantonate ma ora recuperate: la fotografia e il design di abiti, una linea unisex alla quale si capisce sta dando il suo contributo anche la compagna.

La dedica social di Belen ad Antonino Spinalbese

Lo scorso mese la presentatrice tv di Tu sì que vales aveva condiviso un tenero scatto social in bianco e nero della coppia vip e aveva scritto: “Ti desideravo così, lunatico, forte e fragile al contempo, ti preferisco fluttuante, disperso nella tua indecifrabile atmosfera dove scarseggia la gravità, perché tu vai oltre, puoi volare in alto mantenendo i piedi fermi sulla terra”.

La sorella maggiore di Jeremias e Cecilia Rodriguez aveva aggiunto: “Tu capovolgi la banalità rincorrendo senza tregua i preconcetti e i pregiudizi per poi abbatterli con fervore, regalando in cambio soluzioni sensate per unire l’essere umano e mai dividerlo. Ed io mi soffermo a guardati tra le braccia di Morfeo e lì chiedo di fermare gli orologi per un po’: non voglio perdermi un secondo di te”.

Per poi aggiungere: “Perché amo con tutta me stessa i tuoi movimenti nel mondo, aggraziati, educati, eleganti, sognanti: tu seduci la vita, tu emani sensualità e protezione. Sprigioni spiragli di speranza ogni volta che sposti i tuoi occhi nella direzione corretta, senza sprecare tempo, centri sempre il punto sensato, non risparmiandoti mai. Prendo spunto da te e mi concedo, perché tu meriti i miei migliori momenti”.

Per poi concludere: “Vorrei risparmiarti i miei dolori, le mie ansie, vorrei vederti felice a prescindere, e credimi, farei qualsiasi cosa per te, qualsiasi cosa possa ricambiare la consapevolezza che mi hai donato. Tu sei la mia poesia, da subito lo sei stato. Tu mi hai fatto del bene. Mi hai insegnato ad amare ancora. Mi hai concesso le forze per crederci ancora. Hai abbracciato tutta me stessa e te ne sei preso cura, e questo non lo scorderò mai”.