Quantcast

Asia Argento respinge le accuse di Jimmy Bennett e attacca Rose McGowan e Rain Dove

Asia Argento ha respinto le pesanti accuse del collega americano Jimmy Bennett e ha attaccato Rose McGowan e la sua compagna Rain Dove a DailyMailTv. L’ex giudice di X Factor ha rotto anche il muro del silenzio sul suicidio del compagno Anthony Bourdain.

Asia Argento e Jimmy Bennett – Foto: Instagram

L’ex compagna del cantante e musicista Morgan, Asia Argento, ha spiegato che la morte del partner Anthony Bourdain le ha lasciato un vuoto che non può essere riempito da niente. «La prima reazione alla notizia che si era tolto la vita – ha spiegato la figlia del celebre regista di film horror Dario Argento -, è stata rabbia. Ora la rabbia mi ha tenuto viva perché la disperazione non ha fine». La presentatrice tv, attrice e regista italiana si è sentita piena di rabbia per il senso di abbandono, perché Bourdain «aveva abbandonato me e i miei bambini».

L’attrice e regista italiana ha rivelato che è stato il ragazzo americano a desiderare quel tanto discusso rapporto sessuale: «È stato lui a saltarmi addosso».

La protagonista dello scandalo internazionale Jimmy Bennett ha sferrato un duro attacco a Rose McGowan, leader del movimento #MeToo che ha accusato l’ex compagna di battaglie di non aver fermato Bennett dal mandarle foto di lui nudo quando era ancora minorenne: «É una bugiarda», sentenzia prima di attaccare pure la compagna di McGowan, la modella Rain Dove, per aver detto che Bourdain era morto insieme ad una prostituta russa dopo essere ripiombato nel tunnel dell’eroina: «È arrivata a darmi un’urna con delle false ceneri per supportare la sua tesi. I tradimenti? Io e Anthony avevamo una relazione da adulti e ci andava bene così».