Quantcast

Asia Argento si sfoga su Twitter: “Solo in Italia vengo considerata colpevole del mio stupro”

Asia Argento ha raccontato di aver subìto abusi dal potente produttore di Hollywood Harvey Weinstein circa 20 anni fa. Tanti vip italiani l’hanno attaccata e criticata a partire da Selvaggia Lucarelli e Vladimir Luxuria.

La sua colpa sarebbe di aver parlato solo ora. La conduttrice tv e attrice Asia Argento si è sfogata su Twitter: “Abbiamo denunciato TUTTE dopo 20 anni perché avevamo paura di quel mostro che è (era) uno degli uomini più potenti del mondo. Solo io tro..? Vergognatevi, tutti. Siete dei mostri”.

La presentatrice di Amore Criminale, Asia Argento, ha poi aggiunto: “A tutti gli italiani che mi chiamano prostituta dopo quello che è successo: è colpa di persone come voi se le donne hanno paura di parlare. Ho denunciato uno stupro e per questo vengo considerata una tro.. in Italia”.

La figlia del celebre e popolare regista di film horror Dario Argento ha cinguettato: “Fabrizio Lombardo mi portò nella stanza di Weinstein. Solo in Italia vengo considerata colpevole del mio stupro perché non ne parlai quando avevo 21 anni ed ero terrorizzata. Sono delusa, triste”.

L’ex candidata alle elezioni presidenziali statunitensi Hillary Clinton ha commentato con sdegno e amarezza lo scandalo Weinstein, rivelando di essere profondamente colpita, scioccata e sconvolta.