Quantcast

Asia Argento su Anthony Bourdain: “Non sapevo che soffrisse di depressione”

Asia Argento ha condiviso un articolo sulla depressione del suo ex fidanzato Anthony Bourdain e ha dichiarato che non ne sapeva nulla. Il celebre cuoco, gastronomo e scrittore statunitense si è ucciso l’8 giugno scorso, impiccandosi con la cintura di un accapatoio in una stanza dell’hotel Le Chambard a Kaysersberg vicino a Strasburgo, in Francia.

Asia Argento e Anthony Bourdain – Foto: Instagram

L’ex compagna del cantante e musicista Morgan, Asia Argento, ha replicato alle accuse durissime di aver condotto il compagno al suicidio, condividendo un documento, contenente gli sfoghi e le riflessioni del suo ex fidanzato raccolti dal ricercatore John E. Richters, che dimostra come lo chef soffrisse da anni di depressione.

“Mi piacerebbe essere felice. Mi piacerebbe essere più felice. Io dovrei essere felice… mi piacerebbe essere in grado di guardare fuori dalla finestra e dire: Sì, la vita è bella”, confidava Bourdain ad uno psicoterapeuta all’inizio del 2016, confessando di sentirsi “come uno strano”, “molto isolato” e raccontando quanto facilmente qualcosa di insignificante come un pessimo hamburger mangiato in un aeroporto potesse mandarlo “in una spirale di depressione che può durare per giorni”.

“Ero completamente depresso – scriveva Bourdain nel suo libro ‘Kitchen Confidential’ pubblicato nel 2000 – a letto tutto il giorno, immobilizzato dal senso di colpa, dalla paura, vergogna e rimpianto, palpitazioni cardiache, terrori, attacchi di odio verso me stesso così potenti che solo il pensiero di lanciarmi dalla mia finestra del sesto piano su Riverside Drive mi ha dato conforto e mi ha permesso di cullare me stesso in un sonno rassegnato”.

Intanto il celebre e potente produttore cinematografico statunitense Harvey Weinstein ha attaccato Asia Argento durante un’intervista rilasciata a Taki Theodoracopulos per Spectator, dicendo chiaramente che non è vera la versione dell’attrice Rose McGowan, amica di Asia, secondo cui lo chef Anthony Bourdain, compagno dell’attrice e regista italiana, avesse con quest’ultima una relazione aperta. Il suicidio sarebbe dovuto ai tradimenti di Asia ma, come si legge nell’articolo su Spectator: “Gli uomini morti non possono raccontare la loro versione, la McGowan si è inventata tutto”. Dopo una raffica di polemiche, Weinstein ha poi ritrattato tutto.