Alessia Ferrante è morta a 37 anni durante la liposuzione: era la figlia dell’ex calciatore Renzo

Alessia Ferrante è morta all’età di 37 anni il 10 aprile scorso. La figlia dell’ex calciatore di Serie A, Renzo Ferrante, si sarebbe dovuta sottoporre a un intervento di asportazione di tessuto adiposo dalle gambe in un poliambulatorio privato di Monopoli.

Alessia Ferrante – Foto: Facebook

Immediatamente dopo la somministrazione del farmaco anestetico, la web influencer pugliese ha avvertito un malore. In passato si era sottoposta a diversi altri interventi di chirurgia plastica in altri studi medici, mentre l’ultimo, risalente all’ottobre 2019, era stato eseguito nello stesso poliambulatorio del dottor Reho. È stato il titolare dello studio medico a chiamare i soccorsi. Quando l’ambulanza è arrivata gli addetti del 118 hanno tentato invano manovre rianimatorie.

Sulla morte di Alessia Ferrante il pm Gaetano De Bari ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo e delegato i primi accertamenti urgenti ai carabinieri. Il titolare del poliambulatorio privato dove la donna si stava per sottoporre all’intervento, il chirurgo plastico di Monopoli Francesco Reho, è stato sentito a sommarie informazioni subito dopo il fatto.

«Siamo a disposizione degli inquirenti e collaboreremo, come abbiamo già fatto. Il dottor Reho è estremamente dispiaciuto e affranto per l’accaduto – ha dichiarato l’avvocato Gregorio Baldassarre, difensore del chirurgo -, i carabinieri non hanno dovuto procedere a sequestro con sigilli perché è stato il dottor Reho a mettere la struttura a disposizione per i necessari accertamenti».

Lo studio inoltre, nonostante le restrizioni per il contenimento del contagio del coronavirus, poteva restare aperto. «Ha un codice Ateco che glielo consente — ha concluso Baldassarre — Sul carattere di urgenza dell’operazione stiamo facendo le opportune valutazioni del caso».

Chi era Alessia Ferrante?

Alessia Ferrante era figlia di Renzo Ferrante, ex calciatore pugliese di Serie A e dirigente sportivo della squadra giovanile del Bisceglie calcio. La web influencer di Bisceglie (Bari) aveva una passione smisurata per l’estetica e aveva già affrontato vari interventi chirurgici. Alessia lavorava come promoter, collaborando con una serie di studi medici in tutta Italia, compreso lo studio medico privato di Monopoli del dottor Francesco Reho, dove si era recata per un intervento che si era detto di liposuzione che purtroppo le è costato la vita.

Redazione-iGossip