Caso Bibbiano, Sabrina Ferilli a Selvaggia Lucarelli: “Il PD non ha colpe”

Il caso Bibbiano non esiste per la celebre star del cinema italiano e delle fiction tv, Sabrina Ferilli, che in un’intervista rilasciata a Selvaggia Lucarelli per Il Fatto Quotidiano ha dichiarato che il Partito Democratico non ha colpe. “Dov’era la politica? La politica in questo caso non può chiedere né una medaglia, perché è stata assente, né può seppellire di insulti gli avversari – ha detto la famosa attrice -, perché in tanti anni non si è accorto di niente nessuno. Alla fine chi ha denunciato quando tutti tacevano sono stati l’ex giudice Francesco Morcavallo, il giornalista Pablo Trincia, qualche avvocato, chi ha condotto le ultime indagini su Bibbiano e pochi altri”.

Sabrina Ferilli e Selvaggia Lucarelli – Foto: Instagram

La celebre attrice è andata all’attacco: ”La sinistra a livello di principio fa delle cose importanti, ma poi c’è anche la questione non trascurabile del consenso. Guarda il caso Scalfarotto che va a incontrare i due americani in carcere. Libero di farlo, sono due ragazzi giovanissimi in galera, però decidere di andare in un momento come questo e soprattutto raccontarlo è curioso. Poteva andare a trovare anche la famiglia del carabiniere, domandarsi se la vedova avrà i soldi per mangiare. Questo succede perché la sinistra è concettuale – ha spiegato la famosa e popolare attrice – e parte dal presupposto che salvare i bambini sia il bene assoluto, la priorità. Ma poi quando accadono cose come Bibbiano, bisogna avere il coraggio di denunciare ad alta voce. Anche i 5 stelle hanno dato soldi ad Hansel e Gretel e quale sarebbe la colpa? Li avrei dati anche io, chi poteva immaginare una cosa simile?”.

Sabrina Ferilli ha poi difeso a spada tratta il PD: “Si vergogna di questo bubbone, come se fosse colpa sua. Non sappiamo neppure il livello di responsabilità del sindaco del PD, figuriamoci se possiamo dare la colpa al PD di qualcosa. Certo, quella è terra di sinistra, ma quando si parla di Emilia Romagna si parla pure di un territorio dove ci sono asili che funzionano, di metodi educativi che sono d’esempio per il resto del paese, messi in piedi anche dalla sinistra. Come al solito la sinistra è incapace di prendersi i meriti e capace solo di prendersi gli schizzi di fango”.

Che cosa avrebbe dovuto fare il PD, strategicamente e mediaticamente, per sottrarsi all’associazione con Bibbiano? Sabrina Ferilli ha risposto: “Ricordare tutto quello che la sinistra ha fatto in tema di affidi, reinserimento, istruzione per i bambini e poi dire: ‘A Bibbiano siamo i primi che vogliono vedere puniti i colpevoli’. Ecco, serviva questo. L’Emilia è all’avanguardia su tante cose, la sinistra è ed è stata al centro di battaglie fondamentali per i diritti dell’infanzia, se ci dimentichiamo pure questo, ci resta solo il Papeete”, chiaro ed esplicito riferimento alla chiacchierata festa in costume in spiaggia in cui ha preso parte il ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini.

Le dichiarazioni di Sabrina Ferilli stanno scatenando un vespaio di polemiche e critiche al vetriolo in Rete. E voi che cosa ne pensate?

Redazione-iGossip