Cecilia Capriotti rivela: “Sono ipocondriaca”

Cecilia Capriotti del Grande Fratello Vip 5 e dell’Isola dei famosi ha confessato la sua più grande paura. La bellissima e sensuale showgirl ha rivelato di essere ipocondriaca. Al settimanale di cronaca rosa Chi, diretto da Alfonso Signorini, ha dichiarato: “Nessuno entra a casa mia, faccio le pulizie e non ho la tata”.

Cecilia Capriotti – Foto: Facebook

Praticamente da quando è scoppiata la pandemia di Covid-19 fa tutto da sola: “Non ho neanche la tata: lavo, cucino, stiro. Sono ipocondriaca non faccio entrare nessuno. Altro che chic, mi vendo proprio male..”.

Poi, alludendo alla sua eliminazione repentina dal GF Vip 5, ha asserito: “Se avessi mostrato il mio lato casalingo, la gente si sarebbe identificata di più”.

Per poi aggiungere: “Il fatto è che se vuoi fare un reality e durare fino alla fine, devi essere più di basso profilo, non devi parlare di maschi, non devi parlare dell’essere chic, la gente magari non vede la vena ironica quando dico, per esempio, che non ho mai preso un mezzo pubblico. Se fossi stata più strategica avrei detto: ‘Non ho la tata, non ho la donna di servizio, mi arrampico sulle scale per lavare i vetri’, ma la mia vena divertente e divertita non sarebbe uscita. E io volevo farmi notare per quella, non durare una settimana in più”.

Non ha detto molto di sé: “Sono stata derisa, sono stata bullizzata e sono stata a lungo compatita: mi è rimasto un complesso di fondo. Il fatto è che ho perso l’uso della parola, non ho parlato fino a cinque anni, così ho avuto l’insegnante di sostegno e sono stata in una classe con ragazzi con disabilità importanti. Quando una vive un periodo così o se la gioca raccontando la triste storia della sua vita, o fa come me: la simpatica. L’ironia nasce dalla sofferenza. Poi, chi non capisce che scherzo su certe cose, pensa che io sia nata con il cucchiaino d’argento in bocca”.

La mamma vip di Maria Isabelle, 4 anni, avuta dal compagno Gianluca Mobilia, si è espressa anche sul secondo bebè: “Gianluca vuole il secondo figlio e io in Casa, in effetti, ci ho pensato molto. Prima lo escludevo, ora mi sono messa in discussione. So come vivo mia figlia, per anni ho fatto la mamma e basta, conoscendomi so che fare un altro figlio significherebbe sparire di nuovo e, forse, per sempre. E questa cosa, questo pensiero, fra l’altro mi fa anche sentire in colpa perché magari non è un motivo poi così importante il mio…”.