Chi era Roberto Gomez Bolanos? Oggi Google gli dedica il doodle

Chi era Roberto Gomez Bolanos? Questa domanda se la sono posta in molti dato che oggi Google gli ha dedicato il doodle in occasione del 91esimo anniversario della sua nascita. Un disegno col suo mezzobusto con una casacca da arbitro ha catturato l’attenzione degli internauti e non solo. Perché è conosciuto in Italia?

Roberto Gomez Bolanos – Foto: Google.it

Innanzitutto rammentiamo che il doodle è un’alterazione speciale e temporanea del logo sulle home page di Google destinata a commemorare festività, eventi, traguardi e personaggi storici notevoli.

Oggi Google rende omaggio all’attore, scrittore e sceneggiatore messicano nato 91 anni fa, talmente famoso e amato non solo in tutta l’America Latina ma anche negli Stati Uniti d’America, in Spagna e in Italia.

Soprannominato Chespirito (diminutivo della pronuncia spagnola di Shakespeare) per la sua abilità nello scrivere storie, iniziò come creativo pubblicitario per la radio e la televisione, e negli anni ’50 divenne un prolifico sceneggiatore. Alla fine degli anni ’60 fu chiamato come scrittore alla Televisione Indipendente del Messico e iniziò la sua carriera di attore ed è proprio alla televisione che dedicò la sua lunga carriera, creando una serie di personaggi di enorme successo, tra cui El Chapulín Colorado, un supereroe maldestro con le antenne e un martello giallorosso, ed El Chavo del Ocho.

In Italia si fece conoscere dal grande pubblico verso la fine degli anni ’80 grazie al suo più famoso personaggio, Cecco della Botte. Il suo volto compariva nelle reti locali che in quegli anni ospitavano soprattutto telenovelas o film d’elite. In Cecco della Botte, col titolo modificato in “Un’autentica peste“, interpretava un orfano che dormiva in un barile, e “Chapulin Colorado”, un super eroe con le antenne armato con un martello giallorosso che ha ispirato l’Uomo Ape dei Simpsons. Il 20 novembre 2013 ricevette il premio statunitense alla carriera più eccezionale in televisione.

Si sposò due volte. Il primo matrimonio con Graciela Fernández, dalla quale ebbe sei figli, durò 23 anni. Nel 2004 sposò in seconde nozze Florinda Meza, che interpretava il ruolo di Dona Florinda in El Chavo del Ocho.

Roberto Gómez Bolaños morì a 85 anni il 28 novembre del 2014 a Cancun, in Messico, a causa di complicazioni respiratorie. I suoi funerali ebbero grandissima eco e si svolsero nella sua città natale, Città del Messico, allo stadio Azteca.

Redazione-iGossip