Chiara Appendino sul Movimento 5 Stelle: “Dà speranza alla gente”

Chiara Appendino ha rilasciato la sua prima intervista in televisione al programma L’Intervista di Maria Latella in onda su SkyTg24. La sindaca di Torino, che è la vincitrice della classifica 2016 sul gradimento degli amministratori stilata dall’Istituto Ipr Marketing per il Sole 24 Ore, ha parlato del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, del Governo Gentiloni e della sua possibile candidatura alla presidenza del Consiglio dei ministri.

Chiara Appendino – Foto: Facebook

E’ guerra aperta tra la città di Torino e l’esecutivo Gentiloni. Perché? “È inaccettabile che i Comuni si debbano sobbarcare l’incapacità di un Governo – ha spiegato Chiara Appendino -, in questo caso il Governo Gentiloni, di dare loro risorse che sono dovute. L’esecutivo deve alla Città di Torino 61 milioni di euro, lo dicono due sentenze (Tar e Consiglio di Stato, ndr). Se non vogliono adempiere siamo pronti a far nominare un commissario ad acta per prendere quelle risorse che ci sono dovute. Non chiediamo nulla di più di quello che ci è dovuto – ha continuato la prima cittadina del M5S – e abbiamo intrapreso un’azione legale con grande convinzione. Non lo chiede Chiara Appendino, ma la comunità torinese. Siamo in un periodo di grande tensione finanziaria, una situazione di cassa molto difficile. Per non cercare di tagliare i servizi essenziali, nel bilancio comunale abbiamo dovuto fare una manovra sulle spese e sulle entrate. È inaccettabile che ci dobbiamo sobbarcare l’incapacità del Governo di restituire le risorse dovute. È un diritto della nostra comunità. Si tratta di 61 milioni di euro, due sentenze ci danno ragione. Ne ho parlato ieri con Grillo. Io farò tutto il possibile per ottenerli, sono soldi tutti dovuti al Comune”. Per poi lanciare una bella stoccata ai precedenti governi di centrosinistra: “Con l’avvocatura proseguiremo per la nostra strada. Esistono dei diritti e tali diritti vanno esercitati. Il Governo in passato ha trovato le risorse che servivano, per esempio per le banche, le trovi anche per i Comuni”.

La sindaca del capoluogo piemontese ha sottolineato che c’è sfiducia nelle istituzioni e in chi governa, pertanto il Movimento 5 Stelle ha la capacità e la forza trasformare la sfiducia in speranza. Ha invece escluso a priori una sua candidatura da parte del M5S alla carica di presidente del Consiglio dei ministri: “No, io sono sindaca di Torino, per i prossimi 4 anni starò sicuramente qui, a profondere tutte le mie energie per rispettare l’impegno che ho preso nei confronti della comunità torinese”.

Non a caso, Chiara Appendino è la sindaca più amata e apprezzata d’Italia!

Redazione-iGossip