Coronavirus: consigli e strategie efficaci per i malati oncologici

Il primo studio condotto su pazienti oncologici cinesi fornisce tre indicazioni preziose per contenere il contagio e le complicazioni da Covid-19. Quali sono i consigli da seguire e le strategie da attuare contro il nuovo Coronavirus?

Coronavirus – Foto: Pixabay.com

Coronavirus e cancro: lo studio

L’indagine è stata realizzata dai ricercatori dell’università cinese di Guangzhou ed è stata pubblicata su Lancet Oncology.

Gli autori hanno analizzato 1590 casi di Covid-19 confermati in laboratorio che hanno raccolto da 575 ospedali distribuiti in 31 province: 18 erano pazienti affetti da cancro. Dei 18 pazienti oncologici positivi al nuovo Coronavirus, cinque erano affetti da carcinoma polmonare (il 28%), il tipo di tumore più frequente in questo studio. Il 25% aveva fatto una chemioterapia o era stato sottoposto a intervento chirurgico nell’ultimo mese.

LEGGI I CONSIGLI, LE LINEE GUIDA E LE PRECAUZIONI PER EVITARE IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS

I pazienti oncologici sono stati ricoverati in terapia intensiva più spesso e hanno sviluppato complicanze, in particolare in caso di chemio e intervento recente. Erano inoltre più anziani e avevano più spesso una storia di fumo e difficoltà respiratoria.

Coronavirus e cancro: il commento dell’esperto

Saverio Cinieri, presidente eletto Aiom e direttore dell’Oncologia medica e della Breast unit dell’Ospedale Perrino di Brindisi, ha commentato lo studio cinese a La Repubblica: “Lo studio dice che chi ha il cancro potrebbe avere un rischio più alto di ammalarsi di Covid-19 rispetto agli altri. E indica che per questi pazienti il decorso dell’infezione è più grave. Si tratta di risultati attesi, che ci aspettavamo, insomma. Il merito di questo studio è di essere la prima informazione sul rapporto tumori e coronavirus, sebbene su un campione ridotto di pazienti oncologici”.

PIZZA ITALIANA AL CORONAVIRUS: RIMOSSO IL VIDEO SHOCK DELLA TV FRANCESE

CORONAVIRUS, LA RICETTA DELL’OMS PER PREPARARE IL DISINFETTANTE FAI DA TE

E poi ancora: “I pazienti oncologici – riprende Cinieri – sono persone più fragili, hanno un sistema immunitario meno efficiente per la malattia e per gli effetti collaterali delle terapie (anche se non tutte le terapie hanno un effetto immunosoppressivo), e per questo hanno un rischio più elevato di andare incontro sia alle infezioni che alle loro complicanze. A tutte le infezioni. E questa è la ragione per la quale Aiom dal 2014 raccomanda ai malati di tumore e ai loro familiari la vaccinazione contro l’influenza stagionale”.

Coronavirus e cancro: le tre strategie

Gli autori dello studio cinese hanno elencato tre strategie per i malati oncologici:

  • La prima: rinviare le chemioterapie adiuvanti e gli interventi nelle aree endemiche quando la situazione del paziente è stabile;
  • La seconda: prevedere disposizioni più rigorose in materia di protezione personale per i pazienti oncologici;
  • La terza: prendere in considerazione sorveglianza o trattamenti più intensivi quando i pazienti con cancro hanno una infezione da Sars-CoV-2, specialmente se anziani o con più patologie.
Redazione-iGossip