Edoardo Vianello ricorda la figlia morta: “Faccio finta sia colpa della pandemia”

Edoardo Vianello ha ricordato la figlia morta all’età di 49 anni lo scorso 7 aprile a causa di un tumore durante un collegamento con Eleonora Daniele a Storie Italiane su Rai Uno. L’82enne cantautore, produttore discografico e attore non riesce ancora ad accettare la sua dipartita.

La figlia di Edoardo Vianello e Wilma Goich lavorava come speaker radiofonica a Radio Italia ed era mamma di un ragazzo di 23 anni. Lui è devastato dal dolore, perché “è stato inaspettato. Non c’erano stati segnali. Una catastrofe sulla mia vita così pesante non me l’aspettavo, difficile da mandare giù. La sento sempre con me. Aspetto sempre la sua telefonata”.

Vianello ha spiegato che “è come se fosse una cosa raccontata da altri ma non avvenuta. Noi ci vedevamo sempre per le partite di calcio, era romanista come me, era una scusa per pranzare assieme. La sua morte è avvenuta assieme alla pandemia. C’è stata una rivoluzione totale nella vita e io faccio finta che sia colpa della pandemia, è l’unico modo per sopravvivere”.

A dargli conforto è il nipote: “Ci dà la forza di andare avanti”.

Redazione-iGossip