Emis Killa contro il bullismo e il cyberbullismo: “I genitori sono gli unici supereroi”

Emis Killa si è schierato pubblicamente contro il triste e terribile fenomeno del bullismo. Il 27enne rapper Emiliano Rudolf Giambelli ha preso posizione contro una delle piaghe più pericolose della nostra società contemporanea. In occasione della Giornata europea della sicurezza in Rete, istituita nel 2004 volta alla sensibilizzazione verso un uso più sicuro e consapevole di internet e dei social network, e della prima giornata nazionale contro il bullismo Emis Killa ha dichiarato che i genitori sono gli unici supereroi.

Emis Killa – Foto: Facebook

“Se devo essere sincero, da ragazzino un po’ bullo lo sono stato – ha rivelato l’artista di Dal basso -, ma c’è una differenza: ci sono i bulli fighi, che se la prendono con gli altri bulli, e ci sono i bulli sfigati, che lo fanno solo con i più deboli. Per quanto mi riguarda ho sempre difeso i più deboli quando ho potuto, non è un segreto che io sia uno un po’ vecchia maniera, lo testimoniano i miei testi e i miei atteggiamenti – ha dichiarato il coach del talent show The Voice of Italy – Per tutti i bullizzati ho una buona notizia: chi vi rovina la vita sta peggio di voi, è insicuro, è il più bullizzato di tutti, è la prima vittima di se stesso. Si ma quindi come si fa a risolvere questo problema?”.

Emis Killa ha poi proseguito: “Non sono mai stato vittima di bullismo e non sono genitore, quindi posso solo immaginare da lontano come sia vivere uno di questi episodi, e penso che sia importante tenere d’occhio i figli. Ormai con il sovraffollamento dei social network e delle piattaforme online questo fenomeno è peggiorato. Se una volta chi assisteva ad una di queste scene provava a sedare la cosa, nel 2017 tira fuori lo smartphone e riprende il tutto. Se in uno di questi tristi video virali riconoscete vostro figlio – ha asserito -, prendete seri provvedimenti, che sia vittima o carnefice. So che sembrano questioni tra ragazzini, ma vanno risolte e in fretta. Non abbiate paura di affrontare a muso duro queste situazioni, nessuno lo farà per voi, e in un mondo pieno di fantasia quale è quello dei bambini, siete gli unici supereroi che possono salvare vostro figlio”.

Soltanto alcuni giorni fa il Senato ha approvato il disegno di legge contro il bullismo e il cyberbullismo, che prevede sostanzialmente misure di prevenzione ed educazione nelle scuole sia per le vittime, sia per i bulli e stabilisce la procedura di ammonimento.