Fabrizio Corona personalità borderline, vuole andare da don Mazzi

Fabrizio Corona

E’ due anni che Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi, si trova in carcere a Opera (Milano). La pena è ancora molto lunga e potrebbe non essere scagionato prima del 2022.

Fabrizio Corona dice:

Sto male, ho seri problemi psicologici e vi chiedo di darmi un’opportunità.

L’ex paparazzo ha rivolto queste parole ai giudici del tribunale di Milano durante l’udienza a porte chiuse. La difesa ha proposto una detenzione domiciliare per i problemi di salute del loro assistito. Come spiegano gli avvocati difensori, Antonella Calcaterra e Ivano Chiesa, Corona ha seri problemi dal punto di vista psichiatrico e sta soffrendo di attacchi di panico frequenti in carcere.

Vorrebbero che il loro cliente sconti il resto della pena nella comunità di don Mazzi, il quale si è già reso disponibile ad accogliere il fotografo e aiutarlo.

Lo psichiatra che ha seguito Corona l’ha descritto come un uomo dalla personalità borderline. Non può stare in carcere perché aumenterebbe solo i suoi problemi. La madre Gabriella è molto preoccupata e chiede clemenza, è consapevole che il figlio ha sbagliato ma la punizione non può compromettere il suo stato di salute.

Don Mazzi esprime così il proprio giudizio:

E’ il metodo che è sbagliato, non si può tenere in carcere una persona per tanti anni, lo stesso tempo di Erica che ha ammazzato la madre e il fratellino. Da me sono passati in tanti, ho avuto anche tre terroristi e non vedo perché Corona non possa essere affidato alla mia comunità.

Corona ha senza dubbio sbagliato, ma la pena è stata esagerata. Non sono solo gli amici del fotografo a parlare in questo modo, è abbastanza comune l’idea che le Corona non meriti gli stessi anni di carcere di coloro che hanno commesso omicidi. La pena secondo voi deve essere ridimensionata? Verrà accettata la richiesta di trasferire Fabrizio Corona nella comunità di don Mazzi?

ClaudiaL