Facebook e Instagram oscurano i profili di Casapound e Forza Nuova: “Violavano la policy sui discorsi d’odio”

Facebook e Instagram dopo una raffica di segnalazioni hanno deciso di oscurare i profili di Casapound e Forza Nuova perché violavano la policy sui discorsi d’odio. Sono scomparsi profili provinciali, regionali, nazionali e quelli ufficiali, sia del movimento che del Blocco studentesco (la sigla giovanile di Casapound) e quelli legati all’organo di stampa Il Primato Nazionale.

Un portavoce di Menlo Park ha infatti spiegato che “le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su queste piattaforme e gli account che abbiamo rimosso non potranno più essere presenti”.

Casapound e Forza Nuova hanno annunciato una causa contro l’azienda di Mark Zuckerberg. La segreteria nazionale di Forza Nuova ha dato mandato al proprio ufficio legale di procedere contro Facebook Italia per il reato di diffamazione e per tutti i reati relativi all’attentato alle libertà di opinione commessi a danno del movimento.

I vertici del movimento fanno sapere che sono previste altre dieci manifestazioni in altrettante città italiane per difendere il proprio diritto alla libertà di opinione e di pensiero. Catania, Catanzaro, Caserta, Foggia, Roma, Perugia, Ravenna, Verona, Torino, Milano saranno le dieci città su cui convergeranno i militanti.

Redazione-iGossip