Fedez, J-Ax e Frankie hi-nrg: il rap fa tremare il mondo politico

Fedez e J-Ax contro Matteo Salvini e il regime di Matteo Renzi

Fedez, J-Ax e Frankie hi-nrg stanno mandando il tilt la casta e l’intero mondo poltico e giornalistico schiavo dei due Matteo, Renzi e Salvini. Il Governo presieduto dall’ex sindaco di Firenze sta approvando riforme costituzionali a colpi di maggioranza fregandosene di tutto e tutti con la complicità del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha approvato la grande porcata della legge elettorale Italicum in un batter d’occhio superando perfino il suo predecessore Giorgio Napolitano. Il Movimento 5 Stelle prosegue la sua battaglia contro le ingiustizie, le ineguaglianze e i disastrosi provvedimenti legislativi dell’esecutivo Renzi, ma tutto ciò ovviamente non basta.

La società civile resta a guardare e si scandalizza solamente per il vile “attentato” alla città di Milano nel giorno di inaugurazione dell’Expo 2015. Per fortuna che ci sono i rapper come Fedez e J-Ax che illuminano il dibattito pubblico e politico italiano smascherando le malefatte e le vergognose strategie della casta politica. Proprio per questo motivo diversi giornalisti del regime berlusconiano e renziano si stanno scagliando contro i rapper per nascondere e coprire uno dei sistemi politici più corrotti e truffaldini della storia repubblicana.

Il giudice di X Factor 2015, Fedez, e il suo collega J-Ax non si piegano come tanti altri artisti all’indifferenza come vogliono i politici nostrani ma fanno politica molto meglio di loro e proprio per questo motivo stanno facendo tremare i palazzi del potere. I rapper sono molto amati e seguiti anche sui social network e pertanto sono “elementi di disturbo e fastidio” per la casta.

Giornalisti di regime, politici e politicanti da quattro soldi vogliono mettere la museruola al geniale e micidiale artista Fedez addossandogli colpe e responsabilità che non ha anche per la disastrosa inaugurazione dell’Expo 2015, ma non ci sono riusciti. “Quello che sta avvenendo nei confronti miei e di J-Ax è scandaloso – ha detto Fedez alcuni giorni fa sui social – Far passare il ragionamento che chi esprime dissenso verso l’azione governativa è AUTOMATICAMENTE a favore dei Black Bloc non è solo stupido e repressivo ma anche disonesto e chi finge di non capirlo è in malafede. Non ci presteremo a essere i capri espiatori dei vostri fallimenti, se questo è il modo per metterci un bavaglio sappiate che non funziona”.

Francesco Di Gesù, meglio conosciuto come Frankie hi-nrg mc, si è schierato dalla sua parte e contro i poteri forti che hanno portato al fallimento il sistema Italia: “Fedez è finito vittima della macchina del fango non per aver espresso un pensiero di sinistra o di destra, ma per aver formulato un semplice appello etico. Fedez ha detto che l’Expo puzza di infiltrazioni mafiose e che chiunque abbia deciso di lavorare per Expo dovrebbe quindi fare una riflessione etica”. J-Ax ha rincarato la dose: “Mi sembra che tutti abbiano visto in questi anni cos’è successo, ma giornalisti e politici sono più preoccupati per una vetrina di una multinazionale che verrà ripulita in dieci minuti che per tutto lo sporco che c’è nelle nostre città. Lo sporco che c’è a Milano viene dai corrotti, dai mafiosi e dai criminali… non dai pennarelli”.

Meno male che ci sono rapper onesti, corretti, sinceri e leali come loro per un pluralismo dell’informazione che è quasi inesistente nel nostro Paese. La “cosa pubblica” non è a uso, consumo e abuso dei politici mafiosi e corrotti e né tantomeno dei giornalisti di regime! Il potere è del popolo sovrano e della gente onesta!

Redazione-iGossip