Gerry Scotti e la sua battaglia contro il Covid-19: non è mai stato in terapia intensiva

Gerry Scotti e la sua battaglia contro il Covid-19: il famoso e popolare conduttore tv non è mai stato in terapia intensiva. Contrariamente a quanto era circolato in Rete negli ultimi giorni, il presentatore di numerosi game show di Canale 5 è stato costretto a rivolgersi a una struttura sanitaria milanese per l’acuirsi dei sintomi, ma sta bene.

Massimo Villa, ufficio stampa del popolarissimo presentatore Mediaset, ha voluto fare chiarezza sulle condizioni di salute di Scotti.

“Gerry sta bene, non è mai stato in terapia intensiva”, ha sottolineato Villa a Fanpage. Per poi rivelare che è “ancora ricoverato ma uscirà a breve, nei prossimi giorni. A grandi linee, ha avuto un decorso simile a quello di Carlo Conti… è stato ricoverato perché ha preso il Covid in maniera abbastanza tosta, ma non è mai stato a rischio. Aveva soprattutto una febbre che non riusciva a debellare. Per questo ha deciso di farsi ricoverare. Pensava di scamparla, poi però ha visto che la febbre, che non era un febbrone, senza Tachipirina tendeva a risalire e si è preoccupato”.

L’ufficio stampa di Gerry ha poi proseguito: “L’ho sentito mezz’ora fa, mi ha detto che i valori sono a posto, i medici sono contenti e lui anche. La febbre è sparita e i valori sono rientrati nei parametri. Dovrà fare il tampone per capire se è ancora positivo al Covid. Non sappiamo ancora quando tornerà al lavoro, meglio un giorno dopo che un giorno prima, per tutelare lui e quelli insieme ai quali lavora. Non siamo solo prudenti, di più”.

Noi facciamo i nostri più cari auguri di pronta guarigione a Gerry Scotti e a tutti coloro che hanno contratto il Sars-Cov-2.

Redazione-iGossip