Giacomo Urtis finisce nel registro degli indagati della Procura di Milano: ecco i motivi

Giacomo Urtis è finito nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Milano. La notizia è stata diffusa dal Corriere della Sera. Perché? Che cosa è successo?

Giacomo Urtis – Foto: Instagram

Il chirurgo dei vip e grande amico di Rodrigo Alves avrebbe effettuato senza autorizzazioni e a scopo di lucro, prelievi di sangue a pazienti che ne facevano richiesta presso la clinica estetica Villa Arbe. Oltre all’ex naufrago vip dell’Isola dei famosi Giacomo Urtis sono indagati anche due direttori sanitari della struttura e il suo legale rappresentante.

“Il dottore applica una tecnica di trapianto e crescita di capelli che prevede la centrifugazione del proprio sangue – scrive il Corriere della Sera -, da iniettare nel cuoio capelluto. Per il Nas dei carabinieri, che hanno effettuato un controllo, non avrebbe le necessarie autorizzazioni. La clinica di Villa Arbe si trova a Milano. Urtis, 43 anni, ne è l’anima e il motore”.

Redazione-iGossip