Giorgetti della Lega bacchetta Salvini: “La crisi di Governo? Ha deciso da solo e alla fine sono responsabilità personali”

Giorgetti della Lega ha bacchettato il capo del suo partito, il vicepremier Matteo Salvini, perché ha deciso da solo la crisi di Governo. Una scelta che ha scatenato aspre e durissime polemiche nel Paese, scatenando proteste e tumulti di piazza soprattutto al Sud durante il tour estivo del ministro dell’Interno che è stato chiuso in largo anticipo.

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio e soprattutto numero due della Lega, alla domanda sui tempi della crisi decisi da Salvini ha dichiarato che sarebbe stato più facile andare a votare se la crisi di Governo si fosse fatta prima.

Ora il nuovo terreno di scontro, tra M5S e Lega, è sul taglio dei parlamentari. “Non sono un costituzionalista, questo bisognerebbe chiederlo al Presidente della Camera dei Deputati – ha affermato Giorgetti – noi siamo disposti a votare anche per la quarta volta, come abbiamo già fatto per tre volte questa riforma”. Ma poi si potrà andare subito al voto? “L’interpretazione non tocca farla a noi”. Il Carroccio è rimasto spiazzato dalle decisioni del presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Noi pensavamo che Conte si dimettesse – ha asserito il numero 2 della Lega -, però vuol aspettare il venti (agosto, giorno delle comunicazioni in Senato, ndr) e allora aspettiamo il venti”.

Redazione-iGossip