La crema Aur Derm contro psoriasi e dermatiti è illegale e non sicura: la nota dell’Aifa

La “miracolosa” crema Aur Derm contro psoriasi e dermatiti è illegale e non sicura. L’Aifa ha diffuso un comunicato in cui ha fatto presente che il prodotto non è affatto totalmente naturale, come invece fanno credere i venditori, ed è privo di autorizzazione al commercio in Italia ed Europa.

L’Aifa ha inoltrato ad eBay formale richiesta di rimozione degli annunci commerciali e ha sottolineato che “in base degli accertamenti analitici effettuati presso laboratori privati, AUR DERM CREMA non è riconducibile a prodotti aventi una composizione a base di soli ingredienti naturali, contenendo invece ben quattro diverse sostanze farmacologicamente attive quali clobetasolo propionato, procaina, benzocaina e lidocaina, ad azione immunomodulante o immunosoppressoria”.

Piergiacomo Calzavara Pinton, presidente della Società Italiana di Dermatologia SIDeMaST, ha spiegato che “gli aspetti legali della vicenda sono di competenza della magistratura, ma quelli medici ed etici sono di competenza anche del mondo medico. Il prodotto conteneva in modo mascherato per l’utente il cortisonico più potente esistente nella farmacopea. Dunque il più efficace – ha sottolineato -, ma di gran lunga quello con il maggior rischio di eventi tossici sulla pelle come atrofia della pelle, aumento dei peli, disturbi della pigmentazione, infezioni e anche soppressione surrenale e diabete iatrogeno, se applicato su ampie aree di pelle. Come tale la sua posologia (quante volte può essere applicato ogni giorno, in quale quantità massima e per quanto tempo) è strettamente regolamentato in ambito medico. Le altre molecole farmacologiche presenti nella formulazione non hanno nessun effetto curativo sulla psoriasi. Sono anestetici locali che tuttalpiù possono ridurre il prurito – ha continuato -, se presente. Tuttavia non vengono mai utilizzati per questo scopo perché ad elevatissimo rischio di indurre allergie da contatto”.