L’inquinamento uccide più delle sigarette

L’inquinamento uccide più delle sigarette. Lo smog causa due volte i morti rispetto a quanto stimato finora: 8.800.000 persone hanno perso la vita in tutto il mondo in un anno, contro le 7.200.000 decedute per le sigarette. In Europa sono quasi 800.000 i morti, 660.000 nei Paesi dell’Unione. I dati piuttosto allarmanti arrivano da una ricerca dell’Università di Magonza in Germania.

Smog – Foto: Pixabay.com

Dalla ricerca condotta dal professor Thomas Münzel si è evidenziato che le morti nella maggior parte dei casi sono dovute a malattie cardiovascolari. Sono comunque diverse le malattie provocate dai fumi che respiriamo.

Una delle situazioni più difficili è proprio quella italiana. Il nostro Paese è nella lista nera delle vittime da smog dell’Europa occidentale. Siamo al terzo posto dopo la Germania che ha un tasso di morte per inquinamento di 154 per 100.000 abitanti e la Polonia con 150 vittime ogni 100.000 abitanti. In Italia ci sono 136 vittime di smog ogni 100.000 abitanti. In Gran Bretagna se ne registrano 98, mentre in Francia 105.