Livorno, il sindaco del M5S destina due tratti di costa ai nudisti e ai gay

Il sindaco di Livorno Filippo Nogarin, in quota Movimento Cinque Stelle, ha scelto di destinare tratti di costa ai nudisti e ai gay. Il primo cittadino, che si è candidato con il M5S alle elezioni europee 2019, ha destinato due tratti di costa a chi pratica il naturismo e il nudismo, oltre a individuare un’area balneare gay friendly per incentivare il turismo. Una scelta importante e coraggiosa, che ha scatenato reazioni contrastanti sul web e non solo.

Nudista – Foto: Pixabay.com

Una decisione che è stata molto apprezzata dal mondo naturista e nudista italiano. Purtroppo persistono ancora oggi tanti tabù, pregiudizi e stereotipi che cozzano vistosamente con la consapevolezza del benessere che la nudità può donare e con la considerazione della nudità come una condizione non degradante né offensiva, per sé stessi e per gli altri proprio perché poggia sulla totale estraneità ad atti trasgressivi o esibizionistici durante la pratica della nudità sociale.

L’assessore al Turismo del comune di Livorno, Francesco Belais, ha spiegato: “Le aree individuate ben si prestano alla pratica del naturismo e del nudismo a esso legato, considerato che sono abitualmente frequentate da livornesi, ma anche da turisti provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa”. Il tutto assicurando il rispetto a tutte le sensibilità che non praticano e gradiscono il naturismo.

Un tratto del litorale livornese, il cosiddetto Sassoscritto, già comunemente frequentato dalla comunità Lgbt locale, sarà indicato con la scritta “Questo è un tratto di costa Lgbt friendly”.

Redazione-iGossip