Lory Del Santo invoca la decapitazione per i ladri

Lory Del Santo ha invocato la decapitazione nei confronti dei ladri durante una recente puntata di Quinta Colonna, il programma tv di Rete4 condotto da Paolo Del Debbio. Il fenomeno dei furti e rapine ai danni dei vip del jet set nazionale sta avendo sempre più risalto in tv e sul web. La famosa e popolare cantante Iva Zanicchi ne ha parlato a Storie Vere, mentre, il deejay e papà vip Francesco Facchinetti si è sfogato sulla sua pagina Facebook. Qualche giorno fa il primo eliminato nella storia del Grande Fratello Vip Costantino Vitagliano ne ha parlato a La Vita in Diretta. Ora è stato il turno della regista di The Lady.

Lory Del Santo – Foto: Facebook

Anche lei è stata derubata dai ladri. “E’ stato incredibile perché io non esco mai – ha raccontato Lory -, lo faccio raramente la sera essendo tanto impegnata negli ultimi anni. Lavoro spesso per il mio film. Quella sera la mia amica mi ha invitato e sono uscita a cena verso le 21,30. Non stavo molto bene e pensavo di tornare prima, invece mi sono trattenuta leggermente… Avrei potuto trovarmeli in casa. Io, da sola, che cosa facevo con tre uomini in casa? Per fortuna la portiera li ha sentiti e alle 23 di sera ha urlato facendoli scappare dalla scala principale. Alla fine sono riusciti a rubare tutto da una stanza sola”.

Fortunatamente quel giorno i suoi figlio non erano a casa, ma fuori per motivi di studio. “Grazie a Dio perché sono le sole cose che ho – ha asserito la vincitrice dell’Isola dei famosi 3 – Io penso che quando i ladri vengono a rubare sono sempre armati perché pensano all’impossibile. Sanno che è vietato difendersi e nessuno reagirà, che sono uomini forti. I ladri veri, quando sanno che c’è qualcuno in casa, fuggono. Invece questi ladri sono quelli che affrontano chi è in casa per fargli del male: questi non sono ladri, ma delinquenti e assassini. Questa è la verità. E i poliziotti non bastano. Questi entrano in casa ridendo e se ne fregano del resto del mondo. Gli innocenti sono quelli che perdono la vita perché non possono difendersi. Queste persone hanno il diritto di avere un po’ di pietà quando sono aggrediti da questi farabutti!”.

Poi ha lanciato un accorato appello alla classe politica italiana: “Io purtroppo sono così buona che non riesco neanche ad uccidere una formica, ma dentro di me penso che ci dovrebbe essere non l’ergastolo ma la decapitazione, con prove certe e inoppugnabili, senza neanche il bisogno di un giudice. Ci deve essere un video, una telecamera di sorveglianza che li smascheri!”.

L’anchorman e vicedirettore del Tg4 Alessandro Cecchi Paone ha però subito corretto il tiro, dichiarando che senza un giudice non si possono valutare le prove.

Redazione-iGossip