Mattinata, sciolto per mafia il Comune: è il secondo caso in provincia di Foggia negli ultimi anni

Mattinata, sciolto per mafia il Comune: è il secondo caso in provincia di Foggia negli ultimi anni, dopo quello del Comune di Monte Sant’Angelo nel 2015.

Mattinata – Foto: Wikipedia.org

Dopo che lo scorso maggio l’allora prefetto Maria Tirone aveva inviato la commissione d’accesso composta dal viceprefetto, Daniela Lupo, dal Comandante del Reparto Operativo dei Carabinieri di Foggia, Pierpaolo Mason e dal Comandate dello Servizio Criminalità Organizzata Guardia di Finanza di Bari, Francesco Salanitro, il Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro dell’interno Marco Minniti ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Mattinata, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali che prevede, per l’appunto lo scioglimento dell’Ente e la nomina di un commissario quando emergono concreti, univoci e rilevanti elementi su collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare degli amministratori ovvero su forme di condizionamento degli stessi, tali da determinare un’alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi.

Redazione-iGossip