Niccolò Bettarini intercettato: “Gli ultras dell’Inter hanno fatto picchiare i miei aggressori”

Niccolò Bettarini si è vantato al cellulare con un amico che, a suo dire, gli ultras dell’Inter avrebbero fatto picchiare i suoi aggressori in carcere. Gli aggressori del figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini sono accusati di tentato omicidio. Chi sono? Davide Caddeo, 29 anni, con precedenti, Alessandro Ferzoco, barista 24enne ultra dell’Inter sottoposto a Daspo fino al 2019, Albano Jakej, 23 anni, e Andi Arapi, 29 anni, irregolare.

Niccolò Bettarini – Foto: Instagram

Nei confronti di tutti e quattro il gip di Milano Guido Salvini ha disposto il giudizio immediato. Tutti chiederanno di essere giudicati con rito abbreviato.

Gli ultras dell’Inter hanno dichiarato di non conoscere affatto Niccolò Bettarini e a maggior ragione di aver ordinato una spedizione punitiva contro i suoi aggressori.

Anche i legali di uno degli arrestati Alessandro Ferzoco, l’avvocato Perlino, ha smentito ipotesi di pestaggio o spedizione punitiva: “Lo sono andato a trovare in carcere e garantisco che né lui né gli altri sono stati aggrediti”.

Redazione-iGossip