Oktoberfest, perché si festeggia a settembre?

Oktoberfest è un festival popolare che si tiene a Monaco di Baviera, in Germania. Ha il nome di un mese ma comincia nel corso di un altro, settembre. Ha origini antichissime. La tradizione vuole che si beva birra e si festeggi tutti insieme durante il festival della birra più grande del mondo.

Oktoberfest – Foto: Facebook

Oktoberfest: le origini

L’Oktoberfest affonda le radici nelle nozze del principe ereditario Ludwig con la principessa Therese. La festa per il matrimonio si tenne il 12 ottobre 1810. Cinque giorni dopo, sempre per celebrare l’unione, vennero organizzate delle corse di cavalli nell’area che ancora oggi ospita la manifestazione, a Monaco di Baviera. La competizione piacque così tanto da convincere gli organizzatori a replicarla anche negli anni successivi fino a raggiungere una maggiore popolarità, in particolare quando nel 1908 fu installata una delle prime attrazioni ludiche dell’intera Europa: le montagne russe. In questa occasione venne consentita la vendita e la somministrazione della birra attraverso le birrerie locali. Data l’imprevedibilità del meteo ad Ottobre in quella zona della Germania si decise di spostare l’Oktoberfest nel mese di Settembre e di prolungarlo per dare l’occasione ai numerosi visitatori di goderne a pieno. Nel 1960 venne abolita la corsa dei cavalli e si decise che lo spettacolo agricolo venisse organizzato una volta ogni quattro anni sempre nello stesso posto ovvero nel Theresienwiese ovvero il prato della principessa sposa Theresa.

Dal 1950, la manifestazione si apre ufficialmente con la prima spillatura di birra tradizionale da parte del sindaco di Monaco.

Oktoberfest: quando si festeggia?

Presso l’area di Theresienwiese, con 42 ettari (0,42 km2) di estensione, si prepara un grande luna park e si montano gli stand (Festzelte) dove sono servite le sei marche di birra storiche di Monaco di Baviera (Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu) autorizzate a produrre la bevanda per l’occasione. Ognuno dei 14 stand più grandi è in grado di ospitare dalle 5000 alle 10000 persone. In ogni stand vi è un palco centrale sul quale si esibiscono gruppi musicali nel tradizionale stile schlager. La festa inizia con la cerimonia di stappo della prima botte, trasmessa in diretta televisiva in Eurovisione e con la tradizionale processione.

In epoca contemporanea si fa coincidere l’ultimo giorno delle celebrazioni con la prima domenica di ottobre, all’infuori del 2006 quando venne prolungato di due giorni per farlo coincidere con martedì 3 ottobre, che coincideva con la festa nazionale di riunificazione nazionale. Oggi l’Oktoberfest ingloba tre fine settimana, gli ultimi due di settembre e il primo di ottobre. In questo modo può collegarsi alla Festa della riunificazione tedesca (il 3 ottobre) quando la domenica di ottobre cade nei primi due giorni del mese. Il pubblico si concentra spesso nei weekend. L’anticipo a settembre permette di avere un clima più gradevole e meno piovoso, consentendo così ai visitatori di consumare birra anche all’esterno dei tendoni.

Redazione-iGossip